torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"La ronda dei cuori infranti"

al Teatro Pergolesi di Jesi


L’Associazione Culturale Res Humanae – Compagnia La Barcaccia in collaborazione con Fondazione Pergolesi Spontini e con il patrocinio del Comune di Jesi presenta in PRIMA ASSOLUTA lo spettacolo

LA RONDA DEI CUORI INFRANTI
Commedia in due atti di FILIPPO OTTONI
regia Paolo Pirani

JESI, TEATRO G.B. PERGOLESI Venerdì 9 marzo 2012, ore 21 alle ore 18.30 incontro del pubblico e della stampa con l’autore Filippo Ottoni

Personaggi e interpreti ANTONIA Eleonora Peroni BERNARDO Nicola Santini COSIMA Daniela Rossetti DANILO Michele Ceppi ELVIRA Mugia Bellagamba FRANCESCO Dante Ricci MASSIMO Claudio Belfiori

Direzione Tecnica Marco Santarelli Progetto Luci Roberto Magrini Tecnici di palcoscenico Michele Scaloni, Giacomo Bortoluzzi Trucco Romina Style Riprese video Ruben Frattesi Musiche Muse Resistance Fotografia Paolo Roscini Progetto grafico FrancescaTilio.it

Dalle note di regia di Paolo Pirani Frammenti di vita che si rincorrono, si intrecciano, si scontrano in quella sorta di contenitore esistenziale che è la vicenda proposta da Filippo Ottoni, declinata su sette magnifici personaggi, nell’evolversi di due atti teatrali, anche se mi verrebbe da chiamarli tempi cinematografici. Perché credo che il testo del grande maestro del doppiaggio italiano possa prestarsi ad una lettura perlomeno televisiva, per il concatenarsi delle scene – sequenze, per il linguaggio affidato all’interpretazione degli attori, per l’allestimento che nulla avrebbe da invidiare ad un set cinematografico o ad uno studio televisivo. L’idea, insomma, è stata quella di consegnare all’immediatezza delle immagini proiettate, come pure a due grandi e programmatiche quinte – manifesto a proscenio, l’individuazione – descrizione dei principali spazi casalinghi in cui ha luogo l’azione dei personaggi, anzi delle tre conflittuali coppie di lui – lei e di un altro problematico single. Tre coppie disposte in scena a descrivere un crescendo temporale e logico – matematico dato dalle differenti fasce d’età (sotto i trenta anni, tra i quaranta e i cinquanta, sopra i sessanta) e dalla simil – equazione: (A + B) + (C + D) + (E + F) + M = (Antonia + Bernardo) + (Cosima + Danilo) + (Elvira + Francesco) + Massimo. Così sarà che luci, musiche, effetti sonori e visivi, voci in campo e fuori campo, amplificate per necessità, oggettistica e scarni arredi scenici contribuiranno nell’insieme, pariteticamente e indissolubilmente, all’unicum comunicativo ed espressivo su cui il regista, prendendo commiato, invoca brechtianamente l’acuta osservazione, la critica saggia e infine l’auspicata benevolenza di un pubblico partecipe e appassionato. Come passione di teatro – teatro per passione è il presupposto e sentimento che ha guidato, ancora una volta, la rotta intemerata dei valorosi compagni di ventura con i quali solco da sempre le assi del palcoscenico.

In occasione della PRIMA ASSOLUTA dello spettacolo LA RONDA DEI CUORI INFRANTI di Filippo Ottoni è previsto un incontro con il pubblico presso il Ridotto del teatro Pergolesi di Jesi alle 18,30. Saranno presenti l'autore Filippo Ottoni e il regista Paolo Pirani. Parteciperanno inoltre: Ugo Pagliai, Elettra Bisetti e Viviana Toniolo.

INFO BIGLIETTI: Biglietteria Teatro G.B. Pergolesi Piazza della Repubblica 9 -60035 JESI (AN)- dal mercoledì al sabato dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 17 alle 19.30 tel. 0731 206888 fax 0731 224105 - e-mail: biglietteria@fpsjesi.com

BIGLIETTI Platea e Palchi centrali: € 15 Palchi semicentrali e laterali: € 12 Loggione: € 8

Filippo Ottoni Regista, sceneggiatore, dialoghista e direttore del doppiaggio, ha tradotto-adattato e diretto al doppiaggio oltre 200 film, di autori che vanno da Anghelopoulos a Tarkovskij, da Altman a Bergman, da Clint Eastwood a Kenneth Branagh. Per il teatro ha tradotto Pinter, Ayckburn, Frayn e -dal francese- Ozon e Veber. Oltre a tradurre, per il teatro ha anche scritto 5 commedie che hanno vinto i premi Anticoli Corrado e Festival di Todi, nonché varie segnalazioni. È diplomato in cinematografia alla London School of Film Technique (ora International Film School) e ha diretto come regista 5 film e ne ha sceneggiati una decina. È stato insignito del Premio Nazionale per La Traduzione dal Presidente della Repubblica Azeglio Ciampi, nel 2002, per i dialoghi del film Vanità e Affanni di Ingmar Bergman. Ha vinto l’Anello D’Oro per il miglior doppiaggio generale 2 volte, per Gosford Park e per Mystic River, negli anni 2002 e 2004. Nel 2009 ha vinto il premio per i migliori dialoghi per il film Il Curioso Caso di Benjamin Button al Premio Internazionale del Doppiaggio di Roma. Il premio miglior doppiaggio cinematografico per il film Gran Torino sia a Voci nell’Ombra di Imperia, che al Premio Romics di Roma.

articolo pubblicato il: 08/03/2012

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it