torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

arte e mostre
"Ricomporre il frammento"

Giancarla Frare a Palazzo Poli di Roma


Mostra GIANCARLA FRARE Ricomporre il Frammento - Segno traccia memoria -
dall’8 marzo al 1 maggio 2012
Sale Piccole di Palazzo Poli, (Fontana di Trevi) via Poli, 54 INAUGURAZIONE GIOVEDI’ 8 MARZO 2012 ORE 17,30 Anteprima per la Stampa e le Televisioni alla presenza dell’artista ore 12,00 giovedì 8 marzo

L’8 marzo 2012, in occasione delle iniziative che il Ministero per i Beni e le Attività Culturali dedica alla Giornata Internazionale della Donna, l’Istituto Nazionale per la Grafica, in collaborazione con la Direzione Generale PaBAAC del MiBAC - servizio V, Architettura e Arte Contemporanee - prosegue il ciclo denominato GRAFICA: femminile singolare, che comprende mostre, pubblicazioni e premi dedicati a donne particolarmente attive nel settore della grafica e della fotografia. La mostra di Giancarla Frare Ricomporre il Frammento – Segno traccia memoria, è profondamente intrecciata alla storia dell’Istituto, e nasce in collaborazione con il Museo Civico di Bassano del Grappa, che nel 2011 alla Frare ha dedicato un’antologica di grande successo. La mostra a Palazzo Poli propone i lavori degli ultimi dieci anni di Giancarla Frare: mantenendo una coerenza di fondo nello stile, nelle tematiche e nelle procedure, l'artista sconfina in molti linguaggi, privilegia la carta come supporto per i suoi lavori in bilico tra astrazione e realtà, attraverso i quali registra e trasmette il vissuto che si nasconde dietro reperti archeologici e rovine. Il segno, la traccia, la memoria che queste pietre lasciano intravedere vengono fermate dall’artista con uno scatto fotografico; le successive modifiche, cancellature e aggiunte di segni, simboli dell’estrema contrazione del suo cromatismo, alludono al processo di elaborazione e sedimentazione della memoria. Lo stesso tema è riproposto in un calibratissimo video, presente in mostra, in cui emergono, in maniera ossessiva, i frammenti di una memoria orale che permane.

Le altre opere dell’artista veneta che vengono esposte risalgono al suo periodo giovanile; si tratta di un corpus di 17 disegni a china su carta, intitolato Le condizioni del volo, scaturito dalla riflessione che la Frare ha svolto -tra il 1979 e il 1987- sulla poesia di Georg Trakl (1887-1914), uno dei più importanti poeti austriaci di inizio Novecento, con il quale l’artista italiana costruisce un rapporto di assoluta empatia e di conoscenza profonda, tanto da meritare importanti riconoscimenti pubblici: il premio del Museo d’Arte Moderna Cà Pesaro a Venezia, nel 1981 e, più recentemente, la mostra che al corpus di opere su Trakl ha dedicato l'Istituto Austriaco di Cultura di Roma, nel 2005. La stessa mostra, a cura del Ministero degli Affari Esteri, è stata proposta nel 2006 a Salisburgo, Vienna e Innsbruck, luoghi emblematici della vita del poeta. Il ciclo di opere su Georg Trakl viene proposto in dono alle collezioni permanenti dell'Istituto Nazionale per la Grafica.

Notizie utili Sede Roma, Istituto Nazionale per la Grafica – Sale Piccole, Palazzo Poli via Poli 54 – Fontana di Trevi - Date 8 marzo – 1 maggio 2012 Ingresso libero Orario martedì - domenica, ore 10.00 -19.00 - chiusura settimanale: lunedì Informazioni in-g.multimediali@beniculturali.it Sito internet www.grafica.beniculturali.it

articolo pubblicato il: 08/03/2012

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it