torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
Pinocchio in musica e intriganti venerdì

alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani di Torino


CASA DEL TEATRO RAGAZZI E GIOVANI
STAGIONE 2011/2012
Sala Grande

venerdì 24 e sabato 25 febbraio ore 21.00
domenica 26 febbraio, ore 16.30

PINOCCHIO IN MUSICA

Teatro d’Aosta e Sinfonica - Orchestra giovanile della Valle d’Aosta
Di Livio Viano
Con Stefania Ventura
Musiche originali Sandro Balmas Orchestrazione Paolo Manfrin
Scene Anna Dematté
Sinfonica, orchestra giovanile della Valle d’Aosta
Sylvie Blanc violino; Chiara Massaccesi viola; Stefano Blanc violoncello;
Selene Framarin clarinetto; Federico Marchetti flauto;
Sandro Balmas, Andrea De Luca chitarre; Lorenzo Barbera percussioni

Un’originale riscrittura ispirata a La filastrocca di Pinocchio di Gianni Rodari, ci racconta la creazione e la nascita di un burattino di legno dalle mani artigianali di Mastro Geppetto, “falegname per diletto”. Scenografia dello spettacolo è un colorato libro gigante: attraversando le sue pagine magiche, l'attrice protagonista danza tra le rime e le filastrocche per dare vita al burattino più conosciuto al mondo.

Le musiche dello spettacolo Pinocchio in musica sono composte e interpretate dal vivo da Sandro Balmas – e dalla giovane orchestra della Valle d’Aosta – nipote di Giorgio Balmas, fondatore dei Punti Verdi, di MiTo - Settembre Musica, Unione Musicale e promotore della nascita di quel grande movimento che è stato il teatro ragazzi in Italia. Dai 3 anni

INFO
Casa del Teatro Ragazzi e Giovani – Corso Galileo Ferraris 266 - Torino Telefono: 011.19740280
Biglietti: Intero € 8 Ridotto € 7 (Ragazzi fino a 12 anni) € 6
Sito web: www.casateatroragazzi.it

INTRIGANTI VENERDI’

A cura dell’Associazione Riccardo Braghin

Quattro serate dedicate di spettacoli di teatro di figura alla CASA DEL TEATRO RAGAZZI E GIOVANI - c.so G. Ferraris 266 TORINO Ore 22.00 SALA PICCOLA spettacolo di Teatro di figura Ore 23.00 SALA CAFFETTERIA spettacolo di una compagnia giovane in concorso Conclusione della serata: due chiacchiere e piccolo buffet in caffetteria

Nel corso dell’ultima serata, venerdì 30 marzo 2012, la giuria proclamerà la Compagnia vincitrice che riceverà il Premio Riccardo Braghin (www.associazionebraghin.org) e che sarà premiata con un contributo alla produzione di 1.000,00 Euro.

Biglietto per ogni serata (due spettacoli + buffet): € 10/ridotto € 7 Info e prenotazioni: tel 011.19740280 www.associazionebraghin.org www.casateatroragazzi.it

VENERDI’ 24 FEBBRAIO 2012 ore 22.00 Sala Piccola

BRUNO LEONE burattinaio, è l'ultimo grande interprete dei canovacci classici di Pulcinella, che rielabora con vera poesia e con somma perizia tecnica, di cui però quasi non ci si accorge, quando fa spettacolo, tanto si è catturati e trascinati in uno stato di euforia, di leggerezza, di allegria dalla storia che ci viene narrata e mostrata... ...Gli spettacoli di Bruno Leone sono uno dei godimenti più autentici che è possibile provare nel nostro Paese in campo di spettacolo. Vi si mescolano fantasia e saggezza, e una fusione quasi miracolosa di corporeo e di spirituale, di comicità volgare (del volgo, cioè, e non della piccola borghesia di tipo televisivo) e di ariosa libertà... ...E' una grande fortuna poter godere di Pulcinella grazie a un poeta come Bruno Leone, maestro burattinaio nell'era dello Stato assistenziale."
Goffredo Fofi

BRUNO LEONE presenta Storie di Pulcinella

Pulcinella è l’uomo della strada che riesce a sfuggire la morte, a prendersi gioco del potere e della prepotenza pur manifestando egli stesso paura, timore e tutti quei sentimenti che non sono dell’eroe da favola ma dell’uomo di tutti i giorni. Storie di Pulcinella è un modo di presentare i canovacci antichi nella loro modernità e universalità alternandoli con altre storie antiche e moderne, e oltre che spettacolo può diventare incontro, lezione, storia, viaggio insieme nel mondo meraviglioso delle guarattelle. L’arte delle guarattelle , che risale a girovaghi e saltimbanchi medievali, deve la sua vitalità alla capacità dei burattinai di coniugare memoria e attualità in un rapporto molto attento col pubblico. Bruno Leone ha portato Pulcinella in tutte le parti del mondo, in particolare per sua precisa scelta nelle aree più povere: Chapas, Brasile, Palestina, Ecuador, Popolo Sahrawi, Popolo Curdo, India, Africa... Ovunque Pulcinella, sempre in scena alla destra del burattinaio, scandisce con la sua magica voce - ottenuta col segreto strumento della pivetta - l’alternarsi delle storie.

VENERDI’ 24 FEBBRAIO 2012 ore 23.00

Caffetteria

L'altro lato dell'aria compagnia teatrale PAOLO COLOMBO di Varese Teatro d'attore con oggetti Un viaggio a ritroso nel tempo e contemporaneamente dentro se stessi

articolo pubblicato il: 21/02/2012

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it