torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Hamburger"

al Teatro Ygramul di Roma


Sabato 25 e Domenica 26 Febbraio 2012 alle ore 21.00 al Teatro Ygramul di Roma in Via N.M. Nicolai, 14 in collaborazione con ArteACatena in scena

Hamburger

del Teatro dei Limoni di Foggia Monologo per attore solo con Roberto Galano

Finalista al festival “le Voci dell’Anima” di Rimini 2010 e al Festival “Confine Corpo” di Bitonto 2010

Hamburger è un personaggio all’apparenza violento, antipatico, malato. La rabbia gli scorre nelle vene, come un mare in tempesta, come una centrifuga. Non è un modo per scappare dalla realtà, è la sua ragione di vita, la sua patologia, l’unico modo che ha per far sentire la sua voce. La sua vita, come quella di tanti ragazzi di provincia, è stata condizionata da eventi poco fortunati che ne hanno condizionato la crescita in una società che lo ha messo ai margini, che non lo vuole. Dante è la sua àncora di salvezza. L’unico che non lo giudica, che va oltre le apparenze, che forse può ancora aiutarlo a non affogare nel suo male.

Lo spettacolo si basa sulla storia di un ragazzo affetto da Disturbo Esplosivo Intermittente, che sin dall’adolescenza mostra un carattere eccessivamente violento che lo porterà, dopo una serie di eventi negativi, ad affrontare il riformatorio, fino all’incontro con un terapeuta che, scoperta la sua patologia, lo indirizzerà verso la boxe.

“Non si sale sul ring senza un buon motivo, e io ne ho almeno due. Il primo è la rabbia. Mi scorre nelle vene, lungo le braccia, arriva nei pugni. È il mio ossigeno. Non posso farne a meno. Amo stare qua sopra. È tutto il mio mondo. Un quadrato di luce e, attorno, il nulla. Il secondo motivo, invece, è Dante. È per colpa sua se sono qui.”

Il linguaggio usato nel testo e nella drammaturgia è frutto di uno studio e di una sperimentazione ben precisi, è il tentativo di rendere la comunicazione assolutamente diretta e senza “voli e orpelli stilistici” tipici delle drammaturgie sperimentali. Si tratta di un linguaggio, dunque, figlio della strada e delle condizioni di disagio sociale in cui versa il protagonista della storia, che vuole porre lo spettatore davanti a una realtà raccontata con l’immediatezza linguistica propria del cinema e con l’affabulazione e l’intensità che solo una performance “viva e dal vivo” può rendere.

L’attore protagonista Roberto Galano si è sottoposto a un reale allenamento pugilistico per tre mesi, seguito da un ex nazionale di pugilato, ora allenatore, Stefano Pompilio, che gli ha insegnato tutti i rudimenti della “nobile arte” necessari a rendere la comunicazione della storia il più possibile attinente alla realtà.

Dal testo teatrale è stato realizzato un libro autoprodotto dal Teatro dei Limoni contenente la stesura originale del copione, le interviste agli autori e all’attore/regista e la prefazione del noto autore pugliese Giuse Alemanno (Terra nera).

Promo video: http://www.youtube.com/watch?v=POiVGxQao88
Testo di Leonardo Losavio e D. Francesco Nikzad
Regia e attore: Roberto Galano
Voci off: Giuseppe Rascio, Annamaria Casamassima
Elementi scenici: Michele Ciuffreda
Boxing Coach: Stefano Pompilio
Editing audio: Roberto Moretto JRStudio
Durata: 70 minuti
Date: Sabato 25 e domenica 26 Febbraio 2012
Orario: 21.00
Luogo: Associazione Culturale - Teatro Ygramul in via N. M. Nicolai, 14 - Roma
Costo: Tessera associativa annuale 1 euro; quota associativa per l'evento 10 euro

Associazione Culturale - Teatro Ygramul
Via N. M. Nicolai, 14 Roma
www.ygramul.net
Tel. 3271974360 ufficio@ygramul.net

articolo pubblicato il: 20/02/2012

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it