torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
una Guida per i giovani

ad Albano Laziale


Albano laziale: è stata presentata la Guida Albano Giovani ad oltre 400 studenti. Rossi: “E’ il momento di dare spazio ai giovani e renderli protagonisti nel territorio”

E’ stata presentata giovedì 2 febbraio presso il teatro Albaradians di Albano Laziale, davanti ad una platea di oltre 400 studenti provenienti dalle scuole del territorio, la GUIDA ALBANO GIOVANI, fortemente voluta dall’Assessorato alle Politiche Giovanili e realizzata dallo Sportello Giovane Europa e dall’Associazione Punto a Capo Onlus. La Guida nasce da una concezione nuova, infatti è stata realizzata da ragazzi che consigliano i loro coetanei cosa vedere e cosa fare ad Albano.

L’Assessore Pino Rossi, che ha sostenuto il progetto basto sull’inclusione e l’interattività con i giovani che vivono e frequentano la città, ha introdotto l’incontro, dando spazio anche alle numerose altre attività degli Assessorati alle Politiche Giovanili e alle Politiche Sociali, rappresentato dall’Assessore Cassabgi. “Le politiche giovanili in questa città sono state sempre messe in secondo piano” ha affermato l’Assessore Rossi “ma quando ho accettato questa delega, l’ho fatto con l’intenzione di dare uno spazio vero ai ragazzi in questo territorio e la Guida, gli Sportelli, il Comitato per la Legalità e il Consiglio dei Giovani sono i primi passi per ridare ai ragazzi la possibilità non solo di vivere il territorio, ma di esserne attivi protagonisti”.

Francesca Marrucci, per l’Associazione Punto a Capo Onlus che ha curato il progetto insieme allo Sportello Giovane Europa, ha spiegato come è nato il ‘progetto guida’ e come è stato realizzato e la giovane Sara Fiaschetti ha portato la sua testimonianza in quanto redattrice della Guida, insieme a Flaminia Pizzella, Giulia Giannico e Linda Bardelli.

L’Assessore Cassabgi ha descritto le iniziative del suo assessorato, la lotta contro le dipendenze, l’importanza del volontariato e dei servizi sociali verso i più deboli della società, mentre i ragazzi sono stati i protagonisti veri dell’iniziativa. Con una maglietta che richiamava alla legalità, alla giustizia e alla lotta contro tutte le mafie, hanno colorato il palco i ragazzi del Comitato per la Legalità che attraverso la voce di Giacomo Mammarella hanno spiegato l’importanza di battersi, ognuno nel suo piccolo, per riportare la cultura della legalità sul proprio territorio e come questo moto debba partire proprio dai giovani come stimolo ed esempio anche per gli adulti.

Infine, un altro ragazzo, Simone Piloni ha introdotto il Consiglio dei Giovani che sta lavorando e aspetta nuove collaborazioni per rendere concreta la partecipazione dei ragazzi nell’amministrazione cittadina.

“La risposta dei ragazzi è stata incoraggiante” ha dichiarato al termine della manifestazione l’Assessore Rossi: “Abbiamo scelto non a caso che a parlare loro fossero dei coetanei. L’attenzione della sala e l’entusiasmo con il quale i progetti sono stati accolti ci spinge a continuare su questa strada. Ora è necessario far partecipi più ragazzi possibili in questi progetti, perché solo così avranno davvero senso. Un po’ come la Guida Giovani: fatta dai ragazzi, per i ragazzi!”

articolo pubblicato il: 20/02/2012

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it