torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
chirurgia oncologica

convegno a Viterbo


Sabato 18 febbraio 2012 presso la sala regia di Palazzo dei Priori di Viterbo avrà luogo il congresso della Società italiana di chirurgia oncologica dal titolo Primary malignant neoplasms of small bowel: updates (Tumori maligni primitivi dell’intestino tenue: attualità).

L’evento è organizzato e presieduto da Raffaele Macarone Palmieri, Direttore dell’Unità operativa di Chirurgia generale del Complesso ospedaliero di Belcolle. A questo evento parteciperanno numerosi relatori provenienti da tutta Italia tra cui quattro presidenti delle maggiori società scientifiche chirurgiche italiane.

All’evento parteciperanno i maggiori esperti della materia a livello nazionale

“Sebbene l’intestino tenue costituisca più del 60% della lunghezza complessiva del tratto gastroenterico – spiega Raffaele Macarone Palmieri - i tumori maligni che vi si sviluppano rappresentano soltanto l’1-2% di tutte le neoplasie maligne gastrointestinali. Proprio a causa della esiguità numerica delle neoplasie maligne dell’intestino tenue, nonostante la loro frequenza sia in aumento, l’informazione relativa a queste neoplasie è piuttosto limitata. Spesso la diagnosi non è molto agevole né precoce, data la scarsa specificità della presentazione clinica e la non elevata sensibilità anche delle più moderne metodiche di imaging. Gli adenocarcinomi sono le neoplasie più frequenti (40%), seguiti dai carcinoidi (35%), dai sarcomi (15%) e dai linfomi (10%). Il sesso maschile è interessato più frequentemente. Quanto alla localizzazione, l’adenocarcinoma predilige il duodeno mentre il carcinoide insorge prevalentemente nell’ileo. La chirurgia rappresenta spesso la prima scelta terapeutica possibile, sia per la cura che per la palliazione; il trattamento multidisciplinare (chirurgico, chemioterapico, radioterapico) ormai costituisce il gold standard per la maggior parte di queste neoplasie maligne”.

Lo scopo del congresso è quello di puntualizzare le attualità in tema di diagnosi e terapia delle neoplasie maligne primitive dell’intestino tenue con dei faccia a faccia tra i maggiori esperti a livello nazionale della materia.

articolo pubblicato il: 16/02/2012

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it