torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

spettacolo
"Danzare il Novecento"

al Teatro Marchesa di Torino


TEATRO MARCHESA
Corso Vercelli 141 – Torino
Tel. 3388706798

Dopo il Grande successo di pubblico e critica ottenuto a Trento
LA COMPAGNIA DELLA CERTOSA REALE DANZA
Diretta da Loredana Furno
Ora al Teatro Marchesa

SABATO 11 FEBBRAIO 2012 ORE 21 DOMENICA 12 FEBBRAIO – ORE 16 INGRESSO 5 EURO – RIDOTTO 3 EURO
presenta

DANZARE IL NOVECENTO
da Chopin all’ Hip-Hop

Il Novecento si configura come il secolo dei grandi cambiamenti in ogni campo artistico. La musica in particolare, partendo dalla tradizione tardo ottocentesca giunge, attraverso le Avanguardie, al fenomeno di massa del Pop.

Questa continua rivoluzione ha stimolato nel secolo i coreografi a cimentarsi nei generi di danza più vari. Si passa quindi dalla rivalutazione della musica barocca a quella tribale, fino all’utilizzo della musica elettronica e della discodance. Da queste esperienze nasce uno spettacolo il cui titolo ‘contenitore’ “da Chopin all’ Hip Hop” si propone di presentare al pubblico un ricco panorama della danza nel ‘900.

La prima parte dello spettacolo inizia con un classico Valzer, danzato da 12 soliste che trascina il pubblico nel mondo fatato del Balletto Imperiale Russo di fine ‘800 “Valzer delle Ghirlande da La Bella Addormentata nel bosco” musica di Piotr J. Ciajkovsky

Nei primi anni del ‘900, una rivoluzionaria danzatrice americana getta le basi della Danza Libera che diventerà, nel corso del secolo, la Danza Contemporanea “Isadora Duncan ” musica di Edward Grieg coreografia di Loredana Furno

L’epoca floreale, esotica del Liberty trova ampi spazi nella danza degli anni ‘20 “Pensando all’India” musica di Raf Cristiano coreografia di Loris Gai

Ma non si balla solo in palcoscenico… impazzano le Danze da Sala “Charleston” e “Tango” musiche dell’epoca coreografie tradizionali “Tango” musica di Astor Piazzolla coreografia di Roberto Fascilla

Negli anni d’oro del cinema, la danza furoreggia nel Musical. La celebre Marcia della Marina Militare Inglese chiude così la prima parte della spettacolo “Wrens” Women’s Royal Naval Service marcia della marina militare inglese coreografia di George Balanchine

La seconda parte invece da spazio alla Modern Dance che si sviluppa in America, ma anche in Europa, attraverso danzatori come Martha Graham, Josè Limon e in Europa Mary Wigman. Da questi danzatori nascono le grandi correnti di danza contemporanea, che arrivano ai giorni nostri ad epigoni come Pina Bausch in Europa e tutta una generazione di nuovi coreografi in America. “Toccata” musica di J. Maria Widor coreografia di Job Sanders

I coreografi di oggi rifiutano le componenti psicologiche narrative tipiche della Modern Dance e compongono danze che potrebbero essere accostati nell’arte all’astrattismo. Sulle note del Concerto per Violino ed Orchestra di Glass Matteo Levaggi ha composto una coreografia senza trama, dove il corpo del danzatore è, con le sue molte possibilità espressive, il vero protagonista del brano. “Anima” musica di Philip Glass, coreografia di Matteo Levaggi BTT

Il panorama musicale e coreografico si conclude con altre forme di danza, che sono spesso strutturate, la danza hip hop ha poche (o nessuna) limitazioni di posizione o di passi. Questa cultura "urbana" ha generato oggi un imponente fenomeno commerciale e sociale, rivoluzionando il mondo della musica, della danza, dell'abbigliamento e del design.

Biglietti: Intero 5 Euro, Ridotto 3 Euro (fino a 12 anni)
VISTO IL NUMERO LIMITATO DI POSTI (99) SI CONSIGLIA LA PRENOTAZIONE AL NUMERO: 3388706798

articolo pubblicato il: 06/02/2012

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it