torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

editoriale
Dilma e i diritti umani
di Lf

La Presidente del Brasile Dilma Rousseff, che è stata in visita di Stato a Cuba, è stata criticata da diversi mezzi d'informazione non tanto perché non ha affrontato l'argomento della sistematica violazione dei diritti umani nell'isola caraibica, ma per il modo in cui ha tentato di dribblare il problema.

Indubbiamente Dilma, come è uso chiamare in Brasile con il solo nome di battesimo anche le personalità, si è recata all'Avana spinta dalla volontà di ampliare le relazioni economiche tra i due Paesi. Il Brasile è impegnato a trasformare il porto cubano di Mariel in uno dei maggiori dell'America Latina, con un investimento astronomico, ma , sulla falsariga di quanto fanno Spagna e Canada, l'obiettivo è di fare grossi investimenti, soprattutto nel settore turistico, in vista della normalizzazione dei rapporti economici Cuba-Usa.

In questo quadro Dilma si è ben guardata dall'affrontare, neppure incidentalmente, il problema dei diritti umani, così come nessun governante brasiliano lo ha fatto in Cina. Cuba sta, tra l'altro, imitando la politica cinese di liberalizzazione economica in un quadro di ferreo controllo della politica interna.

Interrogata dai giornalisti sui diritti umani a Cuba, La Presidente poteva anche rispondere che, essendo in visita, non poteva parlare di questioni che avrebbero potuto innervosire i suoi ospiti; si è invece lanciata in una dissertazione sulle democrazie e sulle dittature che si trovano comunque sotto la stessa cappa di vetro, poi ha attaccato duramente gli Stati Uniti perché mantengono a Guantanamo un carcere in cui presunti terroristi ammuffiscono senza diritto al giudizio.

Che la situazione a Guantanamo sia quella che è lo sanno tutti; la speranza è che Dilma, nella sua futura visita negli USA, attacchi il regime castrista con la stessa determinazione con cui a Cuba ha attaccato la politica di Washington.

articolo pubblicato il: 03/02/2012 ultima modifica: 05/02/2012

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it