torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

libri
"Ucci ucci"

di Donatella Lippi


Le focacce di Cappuccetto Rosso, la mollica di pane di Pollicino, il fagiolo magico, la casa di marzapane di Hansel e Gretel: il cibo è spesso un elemento essenziale della fiaba, punto di partenza o di arrivo della trama. Perché dunque non portare in cucina le più belle storie per bambini? Come nel nuovo libro edito da Sarnus, intitolato Ucci ucci (pp. 192, euro 13), dove le fiabe si possono leggere, colorare e... cucinare. Nato da un’idea di Donatella Lippi, docente di Storia della medicina all’Università di Firenze già autrice di libri per bambini dedicati ai temi della sana e corretta alimentazione, e impreziosito dai disegni di Nicoletta Murru, il volume è in libreria da febbraio.

Nel libro i grandi classici, da Perrault ad Andersen passando per i fratelli Grimm, sono affiancati da ricette semplici e gustose che valorizzano le pietanze protagoniste della storia, quei cibi un po’ magici come l’insalata che può trasformare le persone in asini o le zucche che diventano eleganti carrozze. Il risultato è un tuffo nella fantasia che può avvicinare grandi e piccini al mondo della gastronomia, un invito ad apprezzare il valore e la storia di ogni alimento, magari passando ore piacevoli insieme tra la tavola e i fornelli. La riscoperta delle fiabe tradizionali in chiave gastronomica consentirà anche ai più piccoli di apprezzare diversamente ricette conosciute, dall’insalata russa alla zuppa di piselli, passando per il galletto arrosto o anche un semplice te’ con biscotti. Il libro diventa così uno stimolo per allontanare il momento della lettura da quello della buonanotte, per intraprendere semplici avventure culinarie e, nello stesso tempo, uno strumento di gioco, offrendo vivaci illustrazioni alle matite e ai pastelli dei bambini.
Gherardo Del Lungo

Ucci Ucci
Fiabe da cucinare e da colorare
Da 5 a 100 anni
I sogni delle fiabe non sono solo quelli popolati da fate e folletti che allietano il riposo dei bimbi. I sogni delle fiabe sono anche quelli che hanno accompagnato l’umanità alla conquista della soddisfazione alimentare, celando dietro all’utopia del Paese di Cuccagna una fame atavica. Cucina di contadini e cucina di re: la fiaba gioca tra l’esaltazione della frugalità e l’apoteosi della ricchezza, fantastica di tavole imbandite e pietanze raffinate, affida al sogno la rivincita sulle frustrazioni. Dallo sfarzo delle mense regali alla modestia di quelle di campagna, nelle fiabe vive una cucina autentica, fatta di alimenti concreti, di sapori conosciuti, di odori e di profumi, ma anche una cucina sognata, impastata di ingredienti di fantasia e di sogno. La rilettura dei grandi classici – da Perrault ai fratelli Grimm – in chiave gastronomica consentirà anche ai più piccoli di apprezzare diversamente ricette conosciute: dalle frittate che guariscono una regina malata, alle insalate prodigiose, al panpepato con cui si suggellano nozze principesche. Il libro, ideato da Donatella Lippi, diventa uno stimolo per intraprendere semplici avventure culinarie e, nello stesso tempo, uno strumento di gioco, offrendo il delicato segno di Nicoletta Murru alle matite e ai pastelli dei bambini.

Sarnus 2012, cm 15x24, pp. 192, ill. b/n, cart., € 13,00
ISBN: 978-88-563-0079-6
Collana: Children's corner, 19
Settore: TL3 / Bambini, ragazzi
Altri settori: TL1 / Enogastronomia

articolo pubblicato il: 02/02/2012

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it