torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

spettacolo
"Anticorpi Explo"

ad Ancona


Venerdì 20 gennaio il Teatro Studio Mole Vanvitelliana di Ancona ospita su iniziativa dell’AMAT - nell’ambito di Off/side Teatro del presente, rassegna promossa dal Comune di Ancona/Assessorato alla Cultura, dalla Provincia di Ancona /Assessorato alla Cultura su progetto di Compagnia Vicolo Corto/Hangar CultLab e in collaborazione con Teatro Stabile delle Marche, Fondazione Teatro delle Muse e Teatro del Canguro - la Nuova Danza italiana con Anticorpi Explo. Una nuova generazione di artisti rende particolarmente vivace lo scenario della danza contemporanea italiana: la serata presenta tre delle più interessanti ed originali performance – Episodio 7 di Nnchalance, Man Size di Daniele Ninarello e Dulcis in Pomerio di Helen Cerina - emerse dalla Vetrina della giovane danza d’autore promossa dal network Anticorpi XL che per la loro originalità testimoniano qualità ed evoluzioni della nuova coreografia.

Episodio 7 è una ricerca grammaticale sul movimento doppio che possa creare un racconto fatto non di personaggi fisici ma di un'inquietudine sottile. La composizione coreografica crea ambienti narrativi che si sovrappongono. In Episodio 7 qualcosa è già accaduto e qualcosa sta per accadere: in un sincrono spezzato due corpi sembrano muoversi in un’illusione temporale (o forse in un Luna Park?). I due corpi, che vagano alla ricerca di una loro collocazione in uno spazio vuoto segnato da apparizioni luminose e oggetti immobili, vengono raggiunti da una terza figura che scandisce con la sua sola presenza aliena un tempo tripode che si assetta col passare del tempo. Coreografia ed esecuzione sono affidate a Eleonora Gennari e Valeria Fiorini, le scene e le luci sono di Antonio Rinaldi. NNChalance nasce a Riccione con l’intento di ricercare un proprio linguaggio coreografico ed è composta da Eleonora Gennari e Valeria Fiorini, entrambe danzatrici, che hanno maturato esperienza nell’ambito della danza contemporanea e del teatro-danza. Nel 2008 conoscono la danzatrice e coreografa Barbara Martinini, formatasi alla Folkwang Hochschule (Essen), che segue il gruppo in qualità di trainer.

Man Size - performance, ideata, coreografata e danzata da Daniele Ninarello - prende spunto dalla lettura di “Logica della sensazione” di Gilles Deleuze, in cui il filosofo affronta una serie di temi e prospettive esaminando i lavori del pittore Francis Bacon, concentrandosi sulla Figura, sul suo isolamento, sulla struttura materiale che la circonda, e sullo sforzo muscolare e organico che il corpo compie nell’affrontare lo spazio per evaderlo, rendendo visibili le forze e le sensazioni che lo animano. Man Size vuole raccontare con il corpo, un’esperienza emozionale sulla trasformazione che lo spazio esterno, recipiente di storie, induce sullo spazio interno che si fa anima pesante, e viceversa. Si affronta così una danza deforme, una danza intenta a trovare un allineamento con l’intorno, una danza di arti che sembrano ipnotizzarsi nell’ arrangiarsi con fatica per guadagnarsi un angolo comodo in cui restare ad osservare per agire. Le musiche sono di Massimiliano Barachini, grafica e scenografia di Matilde Serrini.

Dulcis in pomerio - lavoro vincitore del premio Nuove Sensibilità 2010 - mette in scena un’ideale storia dell’urbanistica edificando e distruggendo città di zucchero mentre una danzatrice costruisce il suo movimento accumulando gesti come si accumulano una sull’altra le pietre delle case. L’ideazione e la regia sono di Helen Cerina, artista urbinate che fa parte di Matilde. Piattaforma regionale per la nuova scena marchigiana, alla quale è affidata anche la danza con Claudia Giordano. Le luci sono di Chiara Zecchi e i suono è curato da Alberto Prezzati.

Per informazioni e biglietti (posto unico 11 euro): AMAT 071 2072439 – 346 3778838, biglietteria Teatro delle Muse 071 52525, www.amat.marche.it. Inizio spettacolo ore 21.

articolo pubblicato il: 19/01/2012

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it