torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Rumori fuori scena" e "Targato H"

a Montecarotto e a Monte San Vito


Il 2012 della Stagione di Prosa della Fondazione Pergolesi Spontini realizzata con l’AMAT e il contributo della Regione Marche, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Banca Popolare di Ancona si apre con un doppio appuntamento: sabato 14 gennaio al Teatro Comunale di Montecarotto con Rumori fuori scena della Compagnia Step e domenica 15 gennaio al Teatro La Fortuna di Monte San Vito con David Anzalone in Targato H.

“Rumori fuori scena è uno spettacolo – si legge nelle note della compagnia - adatto a tutti anche a chi a teatro non è mai andato; perché non solo si divertirà, ma amerà il teatro per sempre. È l’unico dove non c’è bisogno di immaginare cosa succede dietro le quinte perché lo si vede. Il dramma infatti parla di una sgangherata compagnia di attori che mette in scena una commedia chiamata Niente addosso (Nothing on in lingua originale). Durante la tournèe, tra amori e dissapori, si consumano i tre atti. Di fatto, si realizzano due sceneggiati in uno e questo significa che ogni personaggio ha due personalità, la sua e quella dell’attore che rappresenta. L’idea di questa commedia venne a Micheal Fryan mentre seguiva le prove di una compagnia. In un’intervista il drammaturgo dichiarò: “Lo spettacolo era più divertente da dietro [le quinte] piuttosto che da davanti e ho pensato che un giorno avrei dovuto scrivere una farsa da dietro”.” La traduzione e l’adattamento del testo è a cura di Armando Grati, regia e progetto scenografico sono di Alberto Manini. I costumi sono di Lucia Cicconofri, la realizzazione della scenografia è di ASD n°1, actor’s coach è Lorenzo Bastianelli.

Targato H è uno spettacolo comico in cui si tratta il tema dell'handicap. È un lavoro ironico fatto da chi l’handicap ce l’ha e lo vive prendendosene gioco. Ribaltando continuamente il punto di vista, riportando l’handicap per ciò che è, senza giri di parole e pregiudizi. Per Zanza – all’anagrafe David Anzalone - gli handicappati (e quindi se stesso) non sono persone normali ed è importante riconoscere questa diversità. Il filo conduttore è il costante ribaltamento in chiave ironica delle concezioni comuni che si hanno nei confronti dell'handicap e dell'handicappato. Contro-mono-logo quindi, ovvero il rifiuto di ogni strumento di omologazione e di qualsiasi pretesa di “targare” il diverso. All’interno del monologo teatrale, oltre al tema centrale, si può trovare molto altro: nascita, amore, ricerca delle proprie origini, affermazione della propria dignità. Targato H contro-mono-logo è la rappresentazione della consapevolezza di chi guarda in faccia alla realtà, la chiama con il proprio nome e per questo ne esce vincente, contro quella cultura caritatevole che genera il pregiudizio. Dalla narrazione del quotidiano, rielaborato in chiave comica, scaturisce la risata che demolisce la classificazione castrante tra normalità e anormalità e fa riflettere sulle iniquità che albergano nella vita di tutti i giorni. Lo spettacolo è prodotto da Capa Produzioni, i testi sono di David Anzalone e Alessandro Castriota, quest’ultimo curatore anche delle musiche e della regia.

Informazioni e biglietti: biglietteria del Teatro Pergolesi tel. 0731 206888, AMAT 071 2072439. Inizio spettacoli: Rumori fuori scena ore 21, Targato H ore 17.

articolo pubblicato il: 10/01/2012

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it