torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
le Marche a New York

numerose iniziative in diversi campi


Appuntamento in grande stile quello che ha preso il via a New York, che vede protagonista la regione Marche e le sue eccellenze culturali ed enogastronomiche. Un ricco ventaglio di attività per confermare il lusinghiero giudizio dato dal “New York Times” pochi anni fa, quello delle Marche come la terra in cui poter vedere “l’Italia autentica”.

Con lo slogan “Marche. Italy’s land of infinite discovery” (traduzione di quello che da tempo accompagna la campagna di comunicazione della Regione Marche, “Marche. Le scoprirai all’infinito”), dal 4 al 21 gennaio si intrecceranno numerose iniziative, predisposte dalla Regione Marche in collaborazione con l’AMAT, secondo due linee di intervento, discovering theatre (“scoprendo il teatro”) e discovering food & wine (“scoprendo cibo & vino”).

New York rappresenta la punta di diamante dell’avanguardia teatrale a livello mondiale, dove si sono sviluppate le più importanti esperienze di ricerca in ambito performativo. Si comincia dunque con il teatro, che vedrà le Marche protagoniste nell’ambito del prestigioso festival “Under the radar”, uno degli appuntamenti più attesi e seguiti della stagione newyorkese. Sarà infatti lo spettacolo Alexis. Una tragedia greca della compagnia Motus ad inaugurare il festival il 4 sera (per poi proseguire per altre otto repliche fino al 14) in una delle mitiche istituzioni teatrali di Manhattan, “La Mama Theatre”. Motus – una delle più importanti compagnie teatrali italiane, all’opera sulle scene nazionali e internazionali da vent’anni – può considerarsi a tutti gli effetti marchigiana di adozione: alla regione Marche la legano infatti sia la formazione universitaria dei due fondatori, Enrico Casagrande e Daniela Nicolò, ad Urbino, sia i numerosissimi progetti (residenze creative, seminari e spettacoli, come in questa stagione a Fabriano e Fermo) che dalla metà degli anni ’90 vedono i palcoscenici della nostra regione quale spazio privilegiato.

Accompagnare la compagnia in questa occasione straordinaria rappresenta un’ottima opportunità di promozione per le Marche. In tutta la comunicazione del festival – iniziata da alcuni mesi – la Regione Marche ha già avuto un’importante visibilità, che avrà il suo pieno sviluppo da domani. Gli spettatori che nelle nove recite vedranno lo spettacolo (più di tremila quelli previsti) avranno modo di avviare o approfondire la loro conoscenza della regione Marche. Ad ognuno di loro verrà consegnato un elegante programma di sala in inglese che, insieme alle notizie sullo spettacolo, offre una dettagliata presentazione delle Marche. In attesa di entrare in sala potranno usufruire dell’apposito corner con materiali promozionali sulla nostra regione allestito nel foyer del teatro, con personale a disposizione per offrire ogni informazione utile. Infine, all’atteso party di avvio del festival saranno presenti produttori marchigiani per offrire una degustazione dei loro prodotti ai numerosi operatori culturali, giornalisti e artisti presenti.

Con discovering food and wine si entrerà nel vivo della presentazione delle nostre eccellenze enogastronomiche, che avrà il suo apice il 14 e 15 gennaio alla casa delle eccellenze italiane enogastronomiche a New York, lo spazio Eataly sulla mitica 5th Avenue, dove già dal 7 sono previste attività promozionali legate alle nostra regione. Un vero e proprio allestimento dedicato alle Marche accoglierà i visitatori di Eataly: oltre alla cartellonistica interna, sarà allestito un corner delle eccellenze interamente dedicato alle Marche ed agli sponsor con personale Eataly, in cui si succederanno degustazioni, incontri e workshop dedicati al pubblico e agli operatori del settore. Dal 14 al 21, allo spazio Eataly Vino, saranno invece protagonisti i grandi vini delle Marche allo spazio Eataly Vino.

articolo pubblicato il: 04/01/2012

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it