torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Questa sera il varietà"

al Teatro delle Emozioni di Roma


“ QUESTA SERA IL VARIETÀ! ”

due tempi scritti e diretti da SALVATORE CHIOSI

SINOSSI
ROMA 1955. LEO NASTRI, direttore di una Compagnia Teatrale specializzata in Drammi e Tragedie, è sull’orlo del fallimento. Decide così di portare in scena uno spettacolo di Varietà nella speranza di fare buoni incassi e poter pagare sia i debiti che gli Attori della Compagnia. Fitta un teatro, firmando molte cambiali, e comincia le prove. Per l’occasione scrittura la coreografa TERRY STINK e la soubrettina MARIA GUENDALINA PASSACANTANDOLO. Durante le prove però, le Attrici e gli Attori dimostrano di essere una frana sia nel ballo che nei numeri di varietà. Non mancano occasioni per fare discussioni! L’attore drammatico DINO VANNI chiede a Leo di rappresentare qualche commedia di Paolo Giacometti tipo “La morte civile”; sua moglie LILLY GRUBER, valida attrice drammatica, dice che non vuole presentarsi al pubblico con il nome di Lilly Grasso per fare poi la donna cannone; l’attore caratterista LINO POGGIO ha velleità di scrittore e supplica continuamente Leo affinché porti sulle scene un suo dramma; ADA RALLI puntualizza che non ce la farà mai ad entrare in palcoscenico con il nome di Stella Star e a cantare “ Ma ’ndo vai, se la banana non ce l’hai”! Ma Leo è irremovibile: “ Il pubblico vuole ridere. Avete visto in giro cosa propongono i grandi teatri? Varietà varietà varietà! E incassano! Le stesse Compagnie che fino a qualche tempo fa portavano in giro drammi tragedie e commedie, per questa stagione hanno scelto il Varietà! Del resto cosa portavano in giro? Soltanto classici! La gente si è rotta i coglioni del vecchio! E fino a che non ci saranno testi e autori nuovi e interessanti, permettete, visto che i soldi in questa Compagnia ce li metto io, voglio portare in scena il Varietà!” Contro il povero Leo però ci si mette anche sua moglie LIA TORRE. La donna si lamenta con il marito perché la soubrettina Maria Guendalina Passacantandolo ha un nome troppo lungo!... “ E io, Lia Torre, la più grande attrice drammatica di tutti i tempi... io che mi sono fatta convincere da te a fare la soubrette prima donna... io che ho faticato tanto per imparare le canzoni di Wanda Osiris, devo rischiare di non essere letta in Locandina?Mai! Trova per quella un nome d’arte, altrimenti non vado in scena! E trovale UN NOME BREVE!” L’ulcera di Leo si fa sentire sempre di più! Da qualche giorno poi bazzica il teatro un giovanotto: CARLO VACCA. Questi s’è perdutamente innamorato di Maria Guendalina. La ragazza però sta vivendo una storia d’amore con l’Attor giovane della Compagnia NANDO FERDI. Inevitabili tra i due le liti per gelosia. Insomma portare in scena un Varietà sta diventando per Leo un’impresa titanica! Ci riuscira? Situazioni e battute comiche, ritmo, balletti e cori improbabili, concorrono a creare una trama vivace e piena di sorprese... dove un sogno, forse, può anche diventare anche realtà!

LO SPETTACOLO ANDRÀ IN SCENA AL TEATRO DELLE EMOZIONI Via Tor Caldara, 23 - Roma DALL’11 GENNAIO AL 29 GENNAIO 2012.

articolo pubblicato il: 04/01/2012

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it