torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

spettacolo
"Il volo di Michelangelo"

al Teatro Miela di Trieste, al Teatro Comunale di Bucine di Arezzo ed al Teatro delle Spiagge di Firenze


Giovedì 1 marzo - Teatro Miela - Trieste ore 20.30 - ingresso € 12,00

Sabato 3 marzo - Teatro Comunale di Bucine - Arezzo ore 21.15 - ingresso € 13,00

Domenica 4 marzo - Teatro delle Spiagge - Firenze ore 16.30 - ingresso € 12,00

Il volo di Michelangelo testo e regia NICOLA ZAVAGLI con BEATRICE VISIBELLI e MARCO NATALUCCI al violoncello GINEVRA PRUNETI In collaborazione con Accademia delle Arti del Disegno e con Accademia di Belle Arti di Firenze

Il racconto teatrale per voce e violoncello scritto e diretto da Nicola Zavagli è un occasione per volare insieme al grande Michelangelo attraverso il mistero della sua vita e del suo genio. La concretezza quasi poetica e visiva del testo, insieme all'energia e alla musicalità dell'interpretazione di Beatrice Visibelli e Mario Natalucci - accompagnati dalla violoncellista Ginevra Pruneti - traducono l'accuratezza delle testimonianze su cui si fonda la narrazione in un linguaggio appassionato e divertito, vicino a quello della fiaba popolare: un invito alla conoscenza capace di emozionare ogni tipo di pubblico.

Lo spettacolo si inserisce all'interno del percorso intrapreso dalla Compagnia Teatri d'Imbarco a partire dal quartiere delle Piagge, dove si stagliano le famigerate "Navi" e dove sorge, sul tetto di un grande supermercato, il Teatro delle Spiagge diretto da Zavagli e Visibelli. Grazie alla collaborazione con l'Accademia delle Arti del Disegno e l'Accademia di Belle Arti di Firenze, è nato un progetto articolato in spettacoli, performance, musica, danza, mostre, laboratori e incontri: "Portraits On Stage". Obiettivo, diffondere l'Arte per mezzo del linguaggio teatrale ma anche portare a teatro un pubblico completamente nuovo, e de-costruire il classico dualismo fra centro e periferia: una sfida che Teatri d'Imbarco ha lanciato fin dagli esordi nei primi anni 2000 e che ora può considerarsi vinta. Dall'interland fiorentino, infatti, la compagnia è riuscita ormai ad inserirsi nel circuito nazionale, con storie che parlano di arte, sport e vita, lavorando accanto alle realtà del quartiere - come la Scuola Gandhi e la comunità di Don Santoro - ma anche con le grandi istituzioni cittadine e nazionali, e insieme a personaggi popolari come il campione della pallavolo Andrea Zorzi.

"Il volo di Michelangelo" vuole raccontare la grande leggenda artistica e biografica del divino creatore confrontando il mito con la realtà storica emersa in quattro secoli di indagini e perizie. La drammaturgia parte dalle prime biografie del Condivi e del Vasari, pilotate dallo stesso Buonarroti, comparandole alle ultime acquisizioni della critica scientifica per smontare ogni costruzione auto-celebrativa. Si svelano così le verità nascoste tra le pieghe della narrazione ufficiale, e si fa luce su alcune bugie dette dal genio su stesso, scoprendo un artista immortale nell'arte ma, come tutti i mortali, mentitore nella vita. Il divino si fa dunque sempre più umano, e nostro contemporaneo a tutti gli effetti, eppure - anche una volta demolito il piedistallo agiografico e rivelata ogni ombra - l'anima di Michelangelo torna a riprendere il volo, verso le volte di quella cappella che custodisce da secoli il mistero altissimo dell'arte.

In primavera, saranno in scena altri due spettacoli concepiti all'interno di "Portraits On Stage": "Fino all'ultimo sguardo. Ritratto messicano di Tina Modotti", dal romanzo biografico "Tina" di Pino Cacucci, adattato da Nicola Zavagli in forma di teatro-canzone, con Beatrice Visibelli e Chiara Riondino (30 marzo a Livorno e 29 aprile a Corinaldo, Ancona), e "Tre voci per Marina. Appunti scenici da Oltre i muri", di e con Caterina Casini, Gloria Sapio e Beatrice Visibelli, dedicato a Marina Abramovic (7 aprile a Arsoli, Roma e 15 aprile San Seplocro, Arezzo), una co-produzione Laboratori Permanenti, Teatri d'Imbarco e Settimo Cielo.

Info e prenotazioni: tel. 055310230 info@teatridimbarco.it www.teatridimbarco.it

articolo pubblicato il: 28/02/2018

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it