torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
contraffazione nella UE

persi 2,4 miliardi di EUR l'anno per pneumatici e batterie


In base a un nuovo studio dell'Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO), ogni anno l'UE perde 2,2 miliardi di EUR pari al 7,5 % di tutte le vendite nel settore degli pneumatici a causa della contraffazione.

Inoltre, la presenza di batterie contraffatte nel mercato dell'UE costa all'industria legittima 180 milioni di EUR l'anno, pari all'1,8 % delle vendite del settore. Le batterie contraffatte incidono negativamente per lo più sul settore automobilistico, ma sono presenti anche in quello dei telefoni cellulari.

Tali mancate vendite si traducono nella perdita diretta di circa 8 400 posti di lavoro in questi due settori, poiché i legittimi produttori assumono meno personale di quanto avrebbero fatto in assenza di contraffazione.

La perdita totale per le entrate pubbliche a causa della contraffazione di pneumatici e batterie in termini di imposte non riscosse ammonta a 340 milioni di EUR. Il Direttore esecutivo dell'EUIPO, António Campinos, ha dichiarato: Auspichiamo che le conclusioni dello studio, che analizza due importanti settori economici dell'UE, aiutino i responsabili politici a trovare delle soluzioni efficaci per combattere la contraffazione. Inoltre, dal momento che pneumatici e batterie contraffatti possono avere pesanti conseguenze sulla sicurezza e sull'ambiente, speriamo anche che lo studio aiuti i consumatori a operare scelte responsabili nell'acquisto di questi articoli fondamentali. Lo studio di oggi è il dodicesimo di una serie pubblicata dall'EUIPO tramite l'Osservatorio europeo sulle violazioni dei diritti di proprietà intellettuale, in merito all'impatto economico della contraffazione sui settori industriali dell'UE.

Gli studi precedenti di tale serie hanno analizzato i seguenti settori: cosmetici e prodotti per la cura della persona; abbigliamento, calzature e accessori; articoli sportivi; giochi e giocattoli; gioielli e orologi; borse e valigie; industria discografica; alcolici e vini; prodotti farmaceutici; pesticidi e smartphone.

In Italia, le mancate vendite di pneumatici a causa della contraffazione sono state stimate pari a 256 milioni di EUR, con un ammanco in termini di entrate del 5,9 % per l'industria legittima. La stima delle mancate vendite di batterie a causa della contraffazione si è attestata sui 18 milioni di EUR, con entrate perse pari all'1,5 % per l'industria legittima.

articolo pubblicato il: 23/02/2018

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it