torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Giocando con Orlando"

al Teatro Sanzio di Urbino


Venerdì 2 febbraio, Stefano Accorsi è protagonista della Stagione del Teatro Sanzio di Urbino con Giocando con Orlando – Assolo. Tracce, memorie, letture da Orlando furioso di Ludovico Ariosto secondo Marco Baliani, una versione speciale che nasce dalla fortunata esperienza teatrale che ha visto Stefano Accorsi e Marco Baliani confrontarsi in maniera appassionata e ironica, sui palcoscenici dei maggiori teatri italiani, con le parole immortali dell’Ariosto. Lo spettacolo – proposto nella stagione promossa dal Comune di Urbino con l’AMAT - sostituisce La favola del principe che non sapeva amare la cui produzione è stata sospesa e conseguentemente annullata l’intera tournée.

“Dicono che a narrare storie il mondo diventi assai meno terribile – afferma Marco Baliani - e per tal compito, in questi tempi amari dove a parlare sembra essere solo la realtà, ci siam messi all’opera, con passo volatile e leggero, ma per toccare sostanze alte e un sentire sincero Trasferire l’Orlando furioso in una presenza teatrale è impresa degna di cavalieri erranti, anzi narranti. Stefano Accorsi veste i panni di un simile cavaliere e si cimenta con l’opera ariostesca cavalcando il tema oneroso dell’amore e delle sue declinazioni, amore perso sfortunato vincente doloroso sofferente sacrificale gioioso e di certo anche furioso. Monologando, narrando, digressionando, le rime ottave del grande poeta risuoneranno in sempre nuove sorprese, in voci all’ascolto inaspettate, in suoni all’orecchio stupiti”.

Lo spettacolo è prodotto da Nuovo Teatro diretto da Marco Balsamo.

Restano validi per Giocando con Orlando – Assolo i tagliandi di abbonamento e i biglietti venduti in prevendita per La favola del principe che non sapeva amare. Per informazioni: biglietteria del Teatro 0722 2281. Inizio spettacolo ore 21.

articolo pubblicato il: 29/01/2018

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it