torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

libri
"Iconomania"

Giovanni Pacini


“Iconomania. Selfie nevrosi e ascesa del Social Narciso”

di Giovanni Pacini

Edito da Kepler Edizioni

Selfie come nevrosi, mania dell’immagine come malattia: social narcisi e ossessionati dalla propria forma truccata, pseudo star multimediali illusi di aver raggiunto l’onnipotenza, in realtà schiavi del proprio ruolo apparente e della propria vanità, gioiosamente privati della libertà.

L’ebook edito da Kepler Edizioni “Iconomania. Selfie nevrosi e ascesa del Social Narciso” di Giovanni Pacini è un breve e illuminante saggio sul grande male del nostro tempo e sui mutamenti profondi che in una manciata di anni, il social media ha scatenato. “I social media hanno dato avvio al bacillo scatenante la patologia che attanaglia il nostro tempo, l’iconomania: l’esigenza di divenire e farsi immagine”, scrive l’autore 21enne, studente di Filosofia.

Cosa di cela al di sotto delle colorate e divertenti immagini multimediali? Quando si è originata questa malattia silente? In che modo il mortale bacillo è andato diramandosi nel mondo? È possibile trovare una cura per il male dilagante? Il libro tenta di trovare le risposte a tali questioni, con l’intento primario di essere innanzitutto una profilassi che sappia dare ai lettori consapevolezza delle patologie di cui essi sono vittime incoscienti.

“Il social media è l’attuale regno dei cieli in cui ciascuno può divenire idolo e divinità. Dall’anonimato mondano all’egemonia multimediale: questa è la possibilità più dirompente che il social media offre”. È questa la chiave del successo di social come Facebook e Instagram: dallo straziante isolamento e dalla nociva invidia per la fama altrui, il social ha reso chi più chi meno, una star.

“La grandezza dei social sta nel fatto di aver permesso in potenza a tutti di diventare famosi, ma nessuno si rende conto che quella potenza termina all’interno del social media stesso e, quando si rientra nel mondo reale, quella potenza scompare”.

Giovanni Pacini, nato a Viterbo nel 1996, consegue gli studi al Liceo Scientifico Cardarelli di Tarquinia (VT) con il massimo dei voti. Durante il percorso di studi liceale partecipa, nell’anno 2014, al Certame Vichiano presso Napoli. Attualmente è studente presso la Facoltà di Filosofia dell'Università La Sapienza di Roma. I suoi studi vertono principalmente sulle teorie estetiche contemporanee e sul pensiero di Friedrich Nietzsche. Collabora con la rivista letteraria on line LHUB pubblicando articoli specialistici sull’estetica e il pensiero nietzscheiano.

articolo pubblicato il: 03/11/2017

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it