torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
"La voce e il tempo"

iniziative a Genova per Claudio Monteverdi


La voce e il tempo
Claudio Monteverdi nel 450° anniversario della nascita

Mentre presso i Musei della Strada Nuova sono in corso laboratori di Musica Antica a Palazzo (tutti i dettagli al link https://www.musicaround.org/map), Musicaround, in collaborazione con Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, presenta un ciclo di eventi dedicato a Claudio Monteverdi (1547/1643), nel 450° anniversario della nascita “Monteverdi è un nostro contemporaneo.” - dichiarano Paola Cialdella e Vera Marenco, direttrici artistiche della stagione La Voce e il Tempo, che ospita la manifestazione realizzata con il contributo della Compagnia di San Paolo - “Questo è il pensiero che vogliamo condividere con chi seguirà le nostre proposte, per vivere la musica antica come un linguaggio ad un tempo arcaico e mobile, inesauribile e sempre attuale, la ricerca continua e la scoperta di una cultura che ci appartiene.”

Martedì 17 ottobre, ore 18 - Palazzo Ducale, Sala del Minor Consiglio (ingresso libero), si comincia con Walter Chinaglia, l'autore della prima ricostruzione professionale dellʼorgano disegnato da Leonardo Da Vinci nel Codice II di Madrid (2012). Nella conferenza Duoi organi per Monteverdi, il fisico - che da anni si dedica a progettare, costruire e restaurare organi a canne, clavicembali e clavi-organi usando materiali e tecniche tradizionali – presenterà la sua personale ricerca e la ricostruzione storicamente informata di due organi di legno secondo la tipica tradizione italiana del ʻ500 -ʻ600.

Martedì 24 ottobre, ore 18 - Palazzo Ducale, Sala del Minor Consiglio (Ingresso libero), dalla voce degli organi alla voce poetica: Michele Croese, pianista, organista, clavicembalista, direttore artistico e ricercatore e saggista, presenta il suo studio E guerra e morte. Monteverdi traduttore del Tasso (ECIG, 2009), dove si parte dal Combattimento di Tancredi e Clorinda il madrigale tratto dal XI canto della Gerusalemme Liberata per raccontare l'ambiente in cui si muovevano il musicista e il poeta, attraverso un'opera in cui Monteverdi si spinge oltre i limiti, con l’uso di soluzioni musicali inaudite: una rifondazione del linguaggio musicale del tempo.

Domenica 19 novembre, ore 17.30 - Palazzo Ducale, Sala del Minor Consiglio (Ingresso €8,00/€5,00) la Missa “In illo tempore”, diretta da Luca Colombo con l’Ensemble Biscantores: un assoluto della produzione musicale sacra nella scrittura rinascimentale. Luca Colombo, direttore e fondatore del gruppo, affianca all’attività artistica quella di ricerca e trascrizione. I Biscantores sono un esempio di alta preparazione e grande duttilità. Tra i componenti, alcuni dei nomi più interessanti nel panorama attuale del repertorio antico: le voci di Francesca Cassinari, Vera Milani, Elena Carzaniga, Roberto Rilievi, Maximiliano Baños, Marco Saccardin con Luciana Elizondo, viola da gamba, e Gianluca Viglizzo, organo.

Martedì 28 novembre, ore 19 - Palazzo Ducale, Sala del Minor Consiglio (Ingresso €5,00), si chiude con il concerto per voce e tiorba Tempro la cetra, in cui Marco Saccardin - giovane liutista e cantante, già protagonista nei maggiori teatri d’Europa - proporrà madrigali, arie, toccate e canzoni dei più significativi autori del primo '600 italiano, offrendo uno sguardo generale sul repertorio vocale e strumentale del tempo di Monteverdi.

L’ingresso alle conferenze è libero (possibile prenotare scrivendo a lavoceiltempo@gmail.com) Concerto del 19 novembre: € 8 intero - € 5 ridotto Concerto del 28 novembre: posto unico € 5 Prenotazioni e prevendita: www.happyticket.it

articolo pubblicato il: 14/10/2017

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it