torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cinema
"Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi"

alla LXXIV Mostra del Cinema di Venezia


Dopo l'anteprima al Biografilm Festival-International celebration of lives di Bologna e al Festival Kilowatt, il film Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi - scritto e diretto da Marco Martinelli, protagonista Ermanna Montanari, produzione Teatro delle Albe/Ravenna Teatro con StartCinema - sarà presentato a Venezia il 31 agosto all'interno degli Incontri di Cinematografo-Fondazione Ente dello Spettacolo alla 74 Mostra del Cinema di Venezia. E verrà proiettato a Sarzana il 3 settembre al Festival della Mente. A Venezia l’incontro verrà coordinato Marina Fabbri, studiosa di teatro e cinema, direttore del Noir in festival di Courmayeur, collaboratrice delle Giornate degli Autori. Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi è il film, tratto dall’omonimo spettacolo teatrale, che narra, con lo stile visionario proprio di Martinelli i venti anni di prigionia di Aung San Suu Kyi, leader del movimento per la democrazia in Birmania dalla fine degli anni ‘80, Premio Nobel per la pace nel 1991, e oggi alla guida di una Birmania libera. Riconosciuto come film d’interesse culturale dal Ministero per i beni e le attività culturali-Direzione generale Cinema, è stato sostenuto dalla Regione Emilia Romagna-Film Commission e patrocinato da Amnesty International Italia e dall'Associazione per l'Amicizia Italia Birmania Giuseppe Malpeli.

Un capitolo di storia contemporanea raccontato da un coro di narratrici-bambine. Un film de-genere, che alterna stili diversi con la carica visionaria e sorprendente delle drammaturgie di Marco Martinelli, qui al suo debutto nel cinema. Un racconto-evocazione che prende le mosse in un misterioso magazzino di costumi teatrali: lì una bambina si avventura, e da lì ci conduce in un Oriente gravido di cronaca politica intessuta a musiche e colori sgargianti. A una Aung San Suu Kyi interpretata con struggente intensità da Ermanna Montanari, si alternano i ritratti burattineschi dei generali-dittatori, dei Nat-spiriti cattivi, dei giornalisti e inviati dell’Onu, dei comici ribelli messi in prigione per le loro battute contro il regime.

Venezia, Incontri Cinematografo Hotel Excelsior Sala Tropicana Uno giovedì 31 agosto ore 15.30 incontro e proiezione di alcuni frammenti del film saranno presenti Marco Martinelli, Ermanna Montanari, le bambine co-protagoniste e parte del cast tecnico di produzione e post produzione coordina l'incontro Marina Fabbri, studiosa di teatro e cinema, direttore del Noir in festival di Courmayeur, collaboratrice delle Giornate degli Autori ingresso gratuito entespettacolo.org, cinematografo.it

Sarzana (Sp), Festival della mente Cinema Italia domenica 3 settembre ore 21 proiezione film e incontro saranno presenti Marco Martinelli e Ermanna Montanari biglietto 7€ festivaldellamente.it

articolo pubblicato il: 25/08/2017

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it