torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

spettacolo
"Immersion Festival Dance"

IX edizione


Immersion Festival Dance
IX edizione
La fiaba
Cagli 21-27 agosto 2017 Dal 21 al 27 agosto Cagli si immerge nella danza e nelle arti a 360°: la nona edizione del Dance Immersion Festival, è dedicata quest’anno al tema della Fiaba. “Le favole non dicono ai bambini che i draghi esistono. Perché i bambini lo sanno già. Le favole dicono ai bambini che i draghi possono essere sconfitti.” (GK Chesterton). Il festival è curato dall’associazione Movimento e Fantasia sotto la direzione artistica di Benilde Marini, Membro del Conseil International de la Danse UNESCO.

La fiaba nasce nel pensiero magico, usato dall’uomo sin dalla preistoria per proteggersi dalle angosce rispetto alla morte e dal bisogno di controllare, così, avvenimenti ed entità misteriose e imprevedibili. Le fiabe hanno il potere di alfabetizzare e far conoscere, in un’area protetta, la grammatica dei sentimenti e dei movimenti pulsionali al bambino, con un inizio e una fine: dal c’era una volta a vissero tutti felici e contenti. Ecco perché la fiaba è una rappresentazione dei processi di crescita dell’umanità, attraversata da sentimenti positivi e negativi. La danza permette di entrare in una dimensione aperta tra sogno e realtà, apre spazi all’immaginazione e all’interpretazione coreografica permettendo a sua volta al pubblico di vivere un’emozione unica e profonda. La nona edizione di Dance Immersion Festival propone danza, musica e arte visiva che vede coinvolti più di cento ragazzi provenienti da tutta Italia e da alcuni paesi gemellati con il Festival (Belgio e Francia). Oltre alle lezioni di danza durante la giornata, ogni serata sarà caratterizzata da uno spettacolo o da una performance che coinvolge sia artisti emergenti che artisti già affermati, in un programma ricco e sempre più variegato. Accanto a spettacoli di danza ci saranno anche momenti interamente dedicati alla musica, dal jazz alla house, performance teatrali e conversazioni di arte e psicologia nonché la possibilità di visitare una mostra sui generis dedicata alla grafica.

Il festival si apre lunedì 21 agosto con l’inaugurazione, ore 17,30, della mostra di illustrazioni grafiche “In principio era la fiaba” a cura di Mary Cotton Couture. Il progetto "Fragile contiene un'opera sensibile" è una piattaforma, una community nata dalla collaborazione tra brand, artisti e creativi, emergenti e affermati allo stesso tempo, e rappresenta la possibilità di utilizzare l'arte come strumento di cambiamento.

Martedì 22 agosto, in scena al teatro Comunale ore 21.15, uno specialissimo Galà di pas de deux: Hektor Budlla e Lucia Vergnano, solisti di Aterballetto, danzeranno su coreografie di Hektor Budlla: La Amore – Kronos; Rezart Stafa e Elena Casolari, primi ballerini e co-direttori del Nuovo Balletto Classico di Reggio Emilia, proporranno un estratto dal Don Chisciotte e dall’Adagio di Albinoni; Leart Duraku e Beatriz Uhalte , solisti del Ballets de Montecarlo, danzeranno su coreografie di Leart Duraku: Evol e Murmuring windows. Seguirà un’Overture a cura della MeF Ballet con l’intervento di Klodiana Babo (violino barocco) e Francesco Grelli (pianoforte).

La giornata di mercoledì 23 agosto è dedicata all’omaggio al jazz moderno con uno spettacolo di hip hop. Nell’open space del Seminario vescovile ore 21.15, Nice Story Band con Jean Gambini, Simone Spinaci, Fabio Biagini e Vladimiro Campanelli. Il progetto nasce dall’idea di rendere omaggio ad alcuni grandi autori del jazz moderno e alle sonorità che hanno fortemente connotato lo stile di grandi musicisti contemporanei, con particolare riferimento ai sassofonisti Michael Brecker, Bob Berg e al Chitarrista Pat Metheny. Previsti anche brani inediti, scritti dal maestro Simone Spinaci. A seguire Crew Jologik, coreografie Giorgia D’Emidio. La crew Jologik, che ha partecipato con successo all'ultima edizione di Italia's Got Talent, è un progetto professionale ed umano che ha riunito e coinvolto giovanissimi ragazzi senigalliesi dai 13 ai 24 anni.

Giovedì 24 agosto, i protagonisti della serata saranno il Balletto di Siena e Ermitage, danza classica e contemporanea a confronto, a partire dalle ore 21.15 al Teatro Comunale. Nella prima parte, il Balletto di Siena porta in scena alcuni degli immortali quadri de "La Bella Addormentata", celebre balletto romantico che narra la fiaba della Principessa Aurora e del Principe Désiré. Fate, uccellini e pietre preziose prenderanno parte tutti al divertissement finale, le nozze di Aurora, gioendo del coronamento del vero amore che vincerà su tutto. Nella seconda parte Ermitage, Visual and performing arts, proporranno estratti da Coppelia lab, con le Coreografie di Paolo Londi: sul palco Alessandra Bartoli e Masha Kejsi.

Sempre al Teatro Comunale, spazio al musical, venerdì 25 agosto, con la Mef in MeF musical - liberamente Peter Pan, alle 21.15. Liberamente tratto dal musical Peter Pan, regia di Francesco Italiani, Francesca Zaccherini e Benilde Marini, coreografie di Francescao Italiani, Francesca Zaccherini e Irene Calagreti.

Sabato 26 agosto, alle ore 18, a Palazzo Mochi Zamperoli, I/O - Performance studio per uno spazio a due corpi a cura di Alice Toccacieli e Gloria De Angeli / LUOGHI COMUNI / INDIPENDANCE. “La nostra sarà un'azione di ascolto – si legge nelle note - Cominceremo da uno stare di fronte in un silenzio d'attesa. Cosa può suggerire un luogo se lo pensiamo come un motore che influisce su chi lo abita? Non più cornice o contenitore. Come informa il corpo di un individuo e il suo modo di stare? Partiamo da I/O, da due, perché ognuno è almeno due, provando a lasciarci agire e a giocare una relazione che inizi da una reazione e non da un'azione.” A seguire un’ospite di eccezione: la dj Francesca Faggella per una serata di sound internazionale.

Domenica 27 agosto, nel pomeriggio, nel foyer del teatro, conversazioni su “Il mondo incantato”: rendere pensabile l’ignoto con Matteo De Simone, psicoanalista ordinario, responsabile attività culturali Associazione Italiana si Psicoanalisi/AIPsi. A chiusura Festival, sul palco del Comunale dalle ore 21.15, GALA’ DEGLI ALLIEVI che hanno partecipato a questa intensa settimana.
Info: pagina FB movimento e fantasia, www.movimentoefantasia.it, mail movimentoefantasia@libero.it

articolo pubblicato il: 21/08/2017

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it