torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
serata medievale

a Pergola


E’ stata presentata la Serata Medievale: rievocazione storica dell’arrivo a Pergola delle spoglie dei Santi Secondo, Agabito e Giustina. La nona edizione, che si terrà venerdì 18 agosto, è carica di grandissime novità. Su tutte il sodalizio instaurato dall’Amministrazione comunale di Pergola con quella di Ascoli Piceno, città dove si svolge la rievocazione storica più importante delle Marche: la Quintana. E alla presentazione della manifestazione, per sancire l’ennesimo importante rapporto di amicizia e collaborazione messo in piedi dalla Giunta Baldelli, sono intervenuti il sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli, il presidente del consiglio comunale Marco Fioravanti e il presidente del consiglio degli anziani della Quintana Massimo Massetti.

Saranno ben 100 i sestieranti presenti alla Serata Medievale, i figuranti in costume 250, insieme a diversi gruppi storci, tra i più prestigiosi d’Italia, e a ben 12 amministrazioni comunali, tra cui Ascoli Piceno, Gubbio, Spoleto e Amalia.

“La grande novità di questa nona edizione – ha esordito il sindaco di Pergola Francesco Baldelli - è il gemellaggio ideale con Ascoli Piceno e una delle rievocazione storiche più importanti d’Italia: la Quintana. Un sodalizio stretto grazie agli amici di Corinaldo, al loro gruppo storico Combusta Revixi e al presidente Spallacci, e che dimostra quanto ormai la nostra Serata Medievale sia diventata importante tra le manifestazioni storiche regionali e non solo. Del resto in pochi anni questo evento ha saputo attirare a Pergola migliaia di visitatori con indubbi benefici dal punto di vista turistico ed economico. Una rievocazione sempre più curata nei minimi dettagli e che avrà ospiti amministratori di grandi città e di comuni limitrofi. Un’amministrazione che sa costruire rapporti istituzionali e di amicizia, come questo prestigioso con Ascoli Piceno e i suoi amministratori, per il bene della città e il suo sviluppo culturale e turistico”.

Molto soddisfatto della collaborazione il sindaco Castelli: “Abbiamo subito detto sì alla proposta del sindaco Baldelli che tanto e bene sta facendo per la sua città e la sua comunità. La speranza è che diventi una relazione stabile che tocchi in futuro vari ambiti. La nostra Quintana, così come la Serata Medievale, sono espressione della nostra storia e identità: entrambe le iniziative, inoltre, ricordano dei Santi. Queste sono relazioni utili per affrontare grandi sfide culturali e turistiche, per crescere insieme. E sarà una bella esperienza anche per i sestieranti”. Ha poi preso la parola il presidente del consiglio Fioravanti: “Due grandi rievocazioni grazie a due grandi amministrazioni. E’ il punto di inizio per una importante collaborazione che tanto può far bene ad entrambe le città”. A coordinare la Serata Medievale sarà Francesco Spallacci del gruppo storico di Corinaldo Combusta Revixi: “Ospiteremo come sempre tanti gruppi storici nel segno di una rievocazione aperta e che ha voglia di crescere. Le rievocazioni storiche oggi più che mai rappresentano un valore aggiunto per una comunità e Pergola ha capito quanto siano importanti”. Ha concluso Massetti: “Crediamo in questa collaborazione con Pergola perché insieme si è più forti, insieme si vince. Mettere insieme due rievocazioni, due esperienze, due città servirà per una reciproca crescita”.

La manifestazione si aprirà alle 17 con i mercati medievali e gli antichi mestieri a cura dell’associazione storica “Quelli del Ponte” di Ravenna, lungo via Don Minzoni. Il momento clou il corteggio storico fino all’arrivo al Duomo che ospiterà la Santa Messa. Davanti al Palazzo Comunale si ritroveranno la Città di Pergola rappresentata dal suo gonfalone, con il Gruppo Storico di Pergola formato da nobili, dame e cavalieri, il Gruppo Storico Città di Corinaldo “Combusta Revixi”, il Gruppo Storico de “la Castellana” di Scapezzano di Senigallia, il Gruppo Storico “La Pandolfaccia” di Fano e il Gruppo Tamburi “Renascentia” di Senigallia, che raggiungeranno il Duomo di Pergola.

La Città di Ascoli Piceno rappresentata dal corteggio storico della Quintana e gli Sbandieratori e Musici dei Sestieri, la Città di Amelia con il gruppo storico dell’Ente Palio dei Colombi, accompagneranno l’urna contenente le spoglie dei Patroni S. Secondo, S. Agabito e S. Giustina, trainate da un carro trascinato da buoi come narra la tradizione. Alle 18 la S. Messa nella Cattedrale in onore dei Santi Patroni di Pergola.

articolo pubblicato il: 15/08/2017

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it