torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

spettacolo
"ResiDANZE di primavera"

a Teatri di Vita di Bologna


“ResiDANZE di primavera” tre coreografie in cantiere

Con Salvo Lombardo, Mario Coccetti, Tommaso Monza e Andrea Baldassarri

Teatri di Vita, Bologna, 8-10 giugno 2017

Tre settimane di residenza e poi la presentazione di tre lavori in corso, in una piccola piattaforma di danza dall’8 al 10 giugno, con le coreografie di Salvo Lombardo, Mario Coccetti, Tommaso Monza e Andrea Baldassarri. Tre percorsi di ricerca messi a confronto nella prima edizione di “ResiDANZE di primavera”, a Teatri di Vita (via Emilia Ponente 485, Bologna; tel. 051.566330; www.teatridivita.it), nell’ambito del progetto interregionale di Residenze Artistiche, realizzato con il contributo della Regione Emilia Romagna e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Durante il lavoro negli spazi di Teatri di Vita, il ‘cantiere’ si apre al pubblico da giovedì 8 giugno a sabato 10 giugno, dalle ore 20.30, per assistere ai tre nuovi lavori ancora “in cantiere”: Black Lights di Tommaso Monza e Andrea Baldassarri, Present Continuous di Salvo Lombardo e Undertaker Blues di Mario Coccetti.

giovedì 8 ore 20.30 Present Continuous, primo studio – Salvo Lombardo ore 21.15 Black Lights – Andrea Baldassarri e Tommaso Monza ore 22.00 Undertaker Blues – Mario Coccetti

venerdì 9 ore 21.15 Present Continuous, primo studio – Salvo Lombardo ore 22.00 Undertaker Blues – Mario Coccetti

sabato 10 ore 20.30 Present Continuous, primo studio – Salvo Lombardo ore 21.15 Black Lights – Andrea Baldassarri e Tommaso Monza ore 22.00 Undertaker Blues – Mario Coccetti

Il viaggio del migrante è alla base della ricerca di Black Lights, produzione Natiscalzi Dance Tribe e Compagnia Abbondanza/Bertoni: la ricerca di una verità sconosciuta che si materializza scenicamente in un lavoro imperniato sul bianco e nero, sul controluce, su assenza e presenza dell’immagine. Lo studio è vincitore del bando del progetto CURA, promosso da Residenza Idra, Stalker Teatro e Teatri di Vita.

Un eterno presente che tenta di afferrare il futuro, questo è Present Continuous di Salvo Lombardo, coproduzione Festival Occidente e Chiasma, con cui il coreografo prosegue la sua indagine sul rapporto tra memoria, iterazione del gesto, percezione e movimento nell’osservazione del reale.

Cosa faresti se un becchino bussasse alla porta per dirti che la tua bara è pronta? Undertaker Blues di Mario Coccetti, produzione dell’Associazione Cinqueminuti, è un apologo suggestivo sulla morte e sul suo controllo, che si rifà all’immaginario del cinema espressionista e di quello coreano in cui il confine tra reale e percezione della realtà è illusorio e fragile.

Andrea Baldassarri ha lavorato inizialmente nel teatro classico, per poi scoprire il teatrodanza ed entrare nella compagnia Abbondanza/Bertoni. Dal 2012 partecipa al progetto triennale sul Kazakistan ROD di Tommaso Monza. È anche videomaker. Tommaso Monza ha lavorato con Abbondanza/Bertoni e Ambra Senatore, fino alla co-fondazione della compagnia Natiscalzi. Nel 2012 crea Kazakistan ROD, finalista al Premio Equilibrio Roma 2014. Con Mary’s Bath, creato insieme a Claudia Rossi Valli, vince il Palio Poetico Ermo Colle 2015.

Salvo Lombardo ha collaborato con numerosi artisti del panorama italiano e internazionale, approfondendo i rapporti tra teatro, danza e arti visive. E’ stato cofondatore della compagnia Clinica Mammut, di cui è stato anche regista fino al 2015. All’attività performativa affianca quella didattica, conducendo workshop di arti performative. Mario Coccetti ha una formazione molteplice, dalla danza classica e modern al teatro fisico, dalla prosa al canto. Ha lavorato con grandi nomi dello spettacolo e del musical. Al 2001 risale la sua prima regia Honey Pie e al 2006 la fondazione della Compagnia della Quarta. Tra i numerosi riconoscimenti ricevuti, ha vinto il Premio Prospettiva Danza Teatro 2014.

articolo pubblicato il: 04/06/2017

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it