torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
nasce la Feicom

professione del Comunicatore e dell'Operatore Multimediale


Feicom - Federazione Italiana Comunicatori e Operatori Multimediali nasce con l’intento di perseguire il sempre maggiore riconoscimento giuridico della professione del Comunicatore e dell’Operatore Multimediale.

Come sottolinea Davide Antonio Bellalba – presidente di Feicom - l’era della comunicazione digitale, i social media, le piattaforme di content management system, hanno dato vita a nuove figure professionali che quotidianamente si confrontano con le modalità di comunicazione proprie dei new media. La facile accessibilità alle nuove tecnologie ha però anche un rovescio della medaglia, non sempre chi si occupa di comunicazione è sufficientemente formato per farlo ed al tempo stesso, non sempre la sua professionalità è sufficientemente riconosciuta e correttamente certificata. Feicom nel rispetto della legge n°4/2013 che disciplina le professioni non organizzate in ordini, intende valutare e promuovere la qualità dei servizi dei propri associati. Le figure professionali tutelate dalle attività della Federazione sono da una parte coloro che lavorano nel settore della promozione e della comunicazione come i copywriter e dall’altra gli operatori – web master, web designer, content manager, social media manager – che mettono a servizio della comunicazione le loro competenze tecniche.

La qualità e la riconoscibilità delle attività di tutela e formazione della Federazione si riflettono in un organo specifico – il Comitato Tecnico-Scientifico – che è costituito da professionisti del settore della comunicazione come: Enrico Menduni (giornalista professionista, autore televisivo e professore ordinario di Media Digitali all’Università Roma Tre), Ernesto Assante (giornalista e critico musicale del quotidiano “La Repubblica”), Mario Sesti (Regista, giornalista, critico cinematografico, ideatore e conduttore di Splendor in onda su Iris – Mediaset), Gianluca Stazio (responsabile Pianificazione e Supporto della Direzione Creativa Rai), Riccardo Corbò (funzionario Tg3 – Rai, esperto di culture giovanili e curatore di mostre sulle icone pop del mondo dei comics ed ideatore delle rubriche Tg3 Comics e Tg3 Ludus), Pasquale Martello (direttore tecnico e usability manager del portale Tg3 Rai, già responsabile della Web Farm di Rainet e docente al Master in Digital Journalism della Pontificia Università Lateranense), Gabriele Niola (giornalista free lance esperto di media digitali).

Feicom ha creato al suo interno lo sportello del cittadino che opera a garanzia e tutela dei committenti delle prestazioni dei professionisti comunicatori e operatori multimediali soci della Federazione: un punto di riferimento a cui i cittadini possono rivolgersi. La Federazione ha inoltre istituito un Osservatorio Permanente su Multimedialità e Minori, coordinato da Simona Durante (sociologa, docente di etica e deontologia professionale ed esperta di media e minori) che ha l'intento di analizzare le opportunità e le potenzialità a livello educativo, sociale, formativo ed affettivo offerte ai minori dalle nuove tecnologie, ma anche le minacce e i rischi che i nuovi media celano, primo fra tutti il cyberbullismo.

articolo pubblicato il: 05/05/2017

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it