torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

arte e mostre
"Donne controvento"

al Max Cafè di Reggio Emilia


Max Cafè, Reggio Emilia 18 marzo – 18 aprile 2017 Gruppo culturale Artisticamente

Donne controvento

A cura di Claudia Bianchi Inaugurazione: sabato 18 marzo 2017, ore 17.30

S’intitola “Donne Controvento” l’esposizione collettiva del Gruppo culturale Artisticamente che sarà inaugurata sabato 18 marzo, alle ore 17.30, all’interno del Max Cafè in via Guidelli 1/F. Curata da Claudia Bianchi, la mostra è inserita nel calendario di “Trecentosessantacinque Giorni Donna”, manifestazione promossa dall’Amministrazione comunale di Reggio Emilia in collaborazione con varie associazioni ed enti del territorio. In esposizione, nove opere ad olio su tavola di grandi dimensioni – realizzate da Nicoletta Bertacchi, Grazia Caggiati, Viola Cherchi, Libera D’Antuono, Tiziana Faedda, Lucia Ferrari, Laura Mazza, Marinella Pedone e Tonina Tonini – raffiguranti donne famose, e non, che hanno camminato controvento. Donne libere, coraggiose, ribelli. Da Madre Teresa alla Papessa Giovanna, da Eleonora d’Arborea (a capo della Sardegna nella seconda metà del ‘300) a Franca Viola (prima donna a rifiutare il matrimonio riparatore), fino a Rita Levi Montalcini, premio Nobel per la Medicina. E ancora donne comuni, donne guerriere e angeli di pace.

La collettiva sarà visitabile fino al 18 aprile 2017, da lunedì a sabato ore 7.30-21.00, giovedì ore 7.30-15.30, domenica chiuso. Ingresso libero. Per informazioni: claudiabianchi@email.it.

Il Gruppo culturale Artisticamente nasce nel 2014 intorno alla figura di Claudia Bianchi, artista e docente di pittura. Una ventina di autori – Luciana Aguzzoli, Virginia Alessandri, Nicoletta Bertacchi, Adalgisa Bisti, Grazia Caggiati, Viola Cherchi, Libera D’Antuono, Tiziana Faedda, Lucia Ferrari, Monica Giannino, Veronica Giovacchini, Maria Paola Lunghi, Laura Mazza, Silvia Mazzacurati, Marinella Pedone, Maria Cecilia Terrachini, Tonina Tonioni, Silvana Vinci, Patrizia Zaini – che si confrontano su tematiche artistiche e sociali. Il simbolo del gruppo è la civetta, animale sacro alla dea Atena, metafora di sapienza e lungimiranza. Nel 2016 il Gruppo culturale Artisticamente, nell’ambito di un progetto fortemente voluto da Zonta Club International di Reggio Emilia, ha donato numerose opere pittoriche dei propri artisti alla Casa del Dono, nuova sede di Avis, Aido e Admo. I dipinti in fase di lavorazione erano stati precedentemente esposti al Teatro Valli di Reggio Emilia, negli spazi di Kairos e all’interno della Casa del Dono in costruzione.

articolo pubblicato il: 10/03/2017

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it