torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

finanza
Dodd Frank Act
di Domenico Massa

Interessarsi a ciò che avviene nel mondo ci permette di verificare costantemente la dinamica dei fenomeni macroeconomici e le loro anche impercettibili variazioni di direzione per effetto di fenomeni micro economici, di diversa portata a seconda dell’importanza che rivestono. Devo ricorrere ad un esempio di scuola. L’elezione del Presidente USA Trump ha sicuramente un riflesso sulla dinamica macro economica denominata “Globalizzazione”. La curiosità sui possibili effetti nell’immediato e nel futuro delle scelte della nuova Amministrazione a stelle e strisce è sicuramente degna di attenzione per la fondatezza delle aspettative. Tuttavia si incontrano notevoli difficoltà nell’isolare le informazioni veritiere ed importanti, per la reazione che ha avuto una parte dell’Opinione Pubblica e di alcuni Media al successo elettorale di un candidato dagli stessi bollato come populista.

Lo scontro appare tuttavia più verbale che sostanziale per quanto attiene gli effetti delle misure adottate, specialmente quelle che riguardano gli effetti sul controllo della “finanza”. Il precedente Presidente era stato costretto a mettere in campo una serie di misure anche per giustificare il massiccio intervento pubblico, riassunte nel Dodd Frank Act: ottomila pagine di regole e norme, che si sono scontrate nell’applicazione sia con le lobby dei maggiori attori dell’industria finanziaria globale sia con le difficoltà derivanti dalla necessità di coordinare i rapporti fra soggetti internazionalmente distinti (USA e EU).

Oggi Trump vuole modificare radicalmente, e forse abrogare completamente, il Dodd Frank Act ed i più attenti si chiedono che effetti potranno esserci nella propria vita quotidiana. Per il 50% la normativa attribuiva specifiche aree di intervento alla Securities and Exchange Commission ed alla United States Commodity Futures Trading Commission, nel campo dei derivati negoziati su mercati non regolamentati (swap over te counter) ed affidando il compito di proteggere i consumatori attraverso la il consolidamento di diverse agenzie nella Consumer Financial Protection Agency. Con Il Volcker Rule l’amministrazione democratica voleva impedire che le banche commerciali potessero utilizzare i depositi dei propri clienti per fare trading sui mercati finanziari compiendo operazioni rischiose. Oggi Trump sembra voglia smantellare il complesso strumento legislativo. Il condizionale è d’obbligo, perché il nuovo Presidente accusa una parte dei Media di presentare le proprie iniziative in modo tale da modificare l’effetto della percezione sui cittadini, allo scopo di gettare discredito sulla propria azione di Governo. E’ recentissima la notizia secondo la quale il neo Presidente abbia voluto escludere da un incontro con i Media sia il Wall Street Journal sia il canale televisivo CNN. Non è questo il tema.

La domanda che dovremmo porci è la seguente: “è più pericoloso operare in un sistema che si crede perfettamente regolato, e che all’atto pratico non permette un controllo capillare o cercare di districarsi in un mercato che si sa benissimo pieno di insidie e che è impossibile regolamentare ottenendo l’effetto desiderato e senza generare distorsioni?” Poche regole universalmente condivise e pene esemplari per coloro che le disattendono sarebbero l’ideale. La complessità della materia e gli esempi che ci colpiscono quotidianamente inducono a grandissima prudenza e soprattutto originano la necessità di essere supportati da professionisti che oltre a conoscere perfettamente la materia vantano un’adeguata esperienza sul campo. Per quanto attiene l’argomento da cui siamo partiti vale la pena rilevare che non è evidente una svolta significativa in direzione degli obiettivi che si poneva il Dodd Frank Act per cui risulta anche molto difficile capire in questo momento quali potrebbero essere gli effetti di un intervento che non si capisce quanto possa essere invasivo dell’impianto originale della legge.

articolo pubblicato il: 25/02/2017 ultima modifica: 07/03/2017

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it