torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

musica
Gilbert dirige Wagner

all'Auditorium Parco della Musica di Roma


Accademia Nazionale di Santa Cecilia Stagione 2016-2017

Stagione Sinfonica Auditorium-Parco della Musica - Sala Santa Cecilia giovedì 16 febbraio ore 19.30 - venerdì 17 ore 20,30 - sabato 18 ore 18

Gilbert dirige Wagner

Liszt, Martinů e Wagner per il ritorno sul podio ceciliano - dopo più di un lustro di assenza – del newyorkese Alan Gilbert, direttore musicale della New York Philharmonic (Sala Santa Cecilia giovedì 16 febbraio ore 19.30 - venerdì 17 ore 20,30 - sabato 18 ore 18).

Un programma di prime esecuzioni che si apre con il brano di Franz Liszt La lugubre gondola, in prima esecuzione ceciliana nell’orchestrazione di John Adams uno degli autori più significativi del nostro tempo, insignito nel 2003 del Premio Pulizter. Ispirato da un sogno, Liszt compose il brano verso la fine del 1882, e quando qualche settimana dopo, il 13 febbraio 1883, proprio a Venezia morì Richard Wagner (genero e carissimo amico di Liszt) tutto sembrò una premonizione.

Si prosegue con la violoncellista argentina Sol Gabetta, solista già apprezzata sul palcoscenico di Santa Cecilia, che dopo i successi con i Wiener e i Berliner Philharmoniker delle scorse stagioni continua la sua ascesa nel panorama internazionale. Sol Galbetta eseguirà (prima esecuzione a Santa Cecilia) il Concerto per violoncello n. 1 di Bohuslav Martinů, compositore ceco, vissuto nella prima metà del Novecento, che ebbe modo di frequentare l’avanguardia artistica che dava vita alla Parigi degli anni Venti.

In chiusura una sintesi sinfonica della Tetralogia di Richard Wagner (o Ring come è nota in tedesco) curata dallo stesso Gilbert. La Tetralogia fu composta da Wagner nel corso di ventisei anni, tra il 1848 e il 1874 e lo stesso Wagner scrisse musica e libretto di un ciclo di quattro opere note come l’Anello del Nibelungo. Un capolavoro epico riassunto in una sintesi che rispetta alla lettera l’orchestra prevista da Wagner in una mescolanza di temi noti che Gilbert calibra con perizia. Prima di questa esecuzione italiana, la Tetralogia wagneriana nella versione di Alan Gilbert è stata presentata a New York con l’orchestra degli allievi della Juilliard School dove egli stesso è stato studente.

Il concerto sarà trasmesso su Rai 5 il 2 marzo alle ore 21.15

ALAN GILBERT Dal 2009 Direttore musicale della New York Philharmonic, accanto a questo prestigioso incarico mantiene contatti come direttore ospite con le maggiori istituzioni concertistiche come tra le altre Berlin Philharmonic, Leipzig Gewandhaus, Royal Concertgebouw, London Symphony, Cleveland, Philadelphia, Boston Symphony, Munich Philharmonic, Dresden Staatskapelle. Direttore del Royal Stockholm Philharmonic ed ex Direttore ospite principale della NDR Symphony Orchestra Hamburg. Ha diretto produzioni per il Metropolitan Opera, Los Angeles Opera, per l’Opera di Zurigo, per la Royal Swedish Opera, Santa Fe Opera, dove stato nominato direttore musicale. Nel corso dei sette anni trascorsi alla New York Philharmonic, Gilbert è riuscito a trasformare un’istituzione antica di 150 anni in un punto di riferimento del panorama culturale. Ha diretto con grande successo produzioni sceniche del Grand Macabre di Ligeti, Cunning Little Vixen di Janacek, Petrushka di Stravinsky e incoraggiato lo sviluppo di progetti legati alla musica contemporanea. Nel 2008 ha debuttato come direttore al Metropolitan Opera dirigendo Doctor Atomic un’opera di John Adams, il DVD della quale ha ricevuto un Grammy Award.

SOL GABETTA ha raggiunto fama internazionale dopo la vittoria del ‘Crédit Suisse Young Artist Award’ nel 2004 e il debutto con i Wiener Philharmoniker diretti da Valery Gergiev. Nata in Argentina, Sol Gabetta ha vinto il suo primo concorso all’età di dieci anni. Subito dopo ha vinto il ‘Premio Natalia Gutman’ e ha ricevuto grandi elogi al ‘Concorso Tchaikovsky’ di Mosca e al ‘Concorso Internazionale ARD’ di Monaco di Baviera. La violoncellista argentina ha inoltre ricevuto una nomination per i ‘Grammy Award’ e ha vinto il ‘Premio Gramophone Young Artist of the Year’ (2010) e il ‘Würth-Preis Jeunesses Musicales’ (2012). Dopo aver debuttato con grande successo al fianco dei Berliner Philharmoniker diretti da Sir Simon Rattle al Festival di Pasqua di Baden-Baden nel 2014, al Mostly Mozart di New York nel 2015 ed al concerto di apertura dei BBC Proms nel 2016 con la BBC Sympnony Orchestra e Sakari Oramo, la nuova stagione vedrà Sol Gabetta collaborare con l’Orchestra Filarmonica della Scala di Milano e l’Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma, con la Filarmonica Ceca, la Sinfonia di Vienna, la Sinfonica di Seattle e l’ Orchestre National de France. Apparirà in tour per i più importanti festival estivi tra cui il Festival di Lucerna e il Festival di Salisburgo con la Royal Concertgebouw Orchestra diretta da Daniele Gatti, la SWR Radio Symphony Orchestra di Stoccarda in Scandinava ed Estonia e con l’Orchestra da Camera di Basilea in Asia. In recital, Sol Gabetta apparirà per la Boston Celebrity Series, il Club musical de Québec e la Shriver Hall con Bertrand Chamayou, oltre che nella serie San Francisco Performances ed a Santa Barbara con Alessio Bax. In Germania terrà un tour con Hélène Grimaud, riprendendo così il loro acclamatissimo progetto in duo del 2012. Sol Gabetta si è esibita con le orchestre più prestigiose e i direttori d’orchestra più importanti del mondo. Ha collaborato con l’Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, la National Symphony Orchestra di Washington, l’Orchestre National de France, la Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks, i Bamberger Symphoniker, l’Orchestra del Teatro Bolshoi, l’Orchestra Sinfonica della Radio Finlandese, la Philadelphia Orchestra, la London Philharmonic e la Philharmonia Orchestra. Collabora regolarmente anche con direttori d’orchestra del calibro di Giovanni Antonini, Mario Venzago e Krzysztof Urbański. Viene inoltre regolarmente invitata ad esibirsi in numerosi festival, tra cui il Festival di Verbier, il Festival Menuhin di Gstaad, il Festival di Schwetzingen, il Festival Musicale di Rheingau, il Festival Musicale dello Schleswig Holstein, il Festival di Musica da Camera di Rosendal (Norvegia), il Beethovenfest di Bonn e la Schubertiade di Schwarzenberg. Sol Gabetta unisce l’eccellente carriera da solista alla passione per la musica da camera, esibendosi in prestigiose sale concertistiche, tra cui la Wigmore Hall di Londra, il Palau de la Musica Catalana di Barcellona e il Théâtre des Champs-Elysées di Parigi con importanti partner artistici quali Patricia Kopatchinskaja e Bertrand Chamayou. Ha inoltre fondato un festival di musica da camera in Svizzera che porta il suo nome, il Festival SOLsberg. Sol Gabetta è stata nominata ‘Strumentista dell’anno’ agli Echo Klassik Awards del 2013 per la sua interpretazione del Concerto per violoncello di Shostakovich con i Berliner Philharmoniker e Lorin Maazel. Ha inoltre ricevuto il 'Premio ECHO Klassik'’ nel 2007, nel 2009 e nel 2011 per le sue registrazioni dei Concerti di Haydn, Mozart ed Elgar e di opere di Tchaikovsky e Ginastera. Sol Gabetta ha al suo attivo diverse registrazioni per SONY e nell'autunno del 2012 è stato pubblicato per Deutsche Grammophon un recital in duo con Hélène Grimaud. Grazie all’importante supporto della Rahn Kulturfonds, Sol Gabetta si esibisce su un raro e prezioso violoncello di Giovanni Battista Guadagnini del 1759. Dal 2005 insegna presso l’Accademia di Musica di Basilea.

Stagione Sinfonica Auditorium Parco della Musica - Sala Santa Cecilia giovedì 16 febbraio ore 19.30 - venerdì 17 ore 20,30 - sabato 18 ore 18

Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia Alan Gilbert direttore Sol Gabetta violoncello

Liszt/Adams The Black Gondola Martinů Concerto per violoncello n. 1 Wagner L'Anello del Nibelungo sintesi sinfonica della Tetralogia, a cura di Alan Gilbert

Biglietti da 19 a 52 Euro I biglietti possono essere acquistati anche presso: Botteghino Auditorium Parco della Musica Viale Pietro De Coubertin Infoline: tel. 068082058 Prevendita telefonica con carta di credito: Call Center TicketOne Tel. 892.101

articolo pubblicato il: 13/02/2017

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it