torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

musica
Jan Lisiecki in concerto

all'Auditorium Parco della Musica di Roma


Accademia Nazionale di Santa Cecilia Stagione 2016-2017

Stagione di Musica da Camera Sala Santa Cecilia – lunedì 13 febbraio ore 20,30 vRitorna nella Stagione di Musica da Camera (Sala Santa Cecilia - lunedì 13 febbraio ore 20,30) il giovane pianista canadese Jan Lisiecki che aveva entusiasmato il pubblico romano, nel maggio 2014, con un programma tutto dedicato a Chopin, autore grazie al quale Lisiecki è salito alla ribalta internazionale a soli tredici anni. Una tecnica solida, una sensibilità e una maturità artistica che contraddicono l’età anagrafica, sono queste le doti che gli hanno valso prestigiosi riconoscimenti che rendono Jan Lisiecki parte della cerchia dei grandi pianisti oggi attivi nel mondo. Una delle ultime incisioni discografiche, dedicata a Schumann, è con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretta da Antonio Pappano, ma sicuramente il compositore più amato è Chopin del quale ascolteremo Due Notturni op. 48 e lo Scherzo n. 1 op. 20 in cui il grande polacco rendeva omaggio alla sua amata Varsavia con melodie e armonia allora considerate inusuali e ardite. Completano il quadro dell’orizzonte romantico, di cui il pianoforte è strumento dominante, gli Improvvisi op. 142 di Schubert e Klavierstücke op. 32 di Schumann, figure di spicco della letteratura pianistica del primo Ottocento.

All’età di soli 21 anni, il pianista canadese Jan Lisiecki ha ottenuto ampio riconoscimento per la sua straordinaria maturità interpretativa, il suo suono distintivo e la sua sensibilità poetica. Il New York Times lo ha definito “un pianista che sa fare in modo che ogni nota conti”. Le sue interpretazioni penetranti, la sua tecnica raffinata e la sua naturale affinità per l’arte gli consentono di avere uno spessore musicale che va oltre la sua giovane età. Jan Lisiecki è nato da genitori polacchi in Canada nel 1995. Ha iniziato le prime lezioni di pianoforte all’età di cinque anni e ha debuttato in concerto quattro anni dopo, rifiutando però sempre l’etichetta di ‘’bambino prodigio’’. Il suo approccio alla musica è una rinfrescante combinazione di dedizione, talento ed entusiasmo. Jan Lisiecki ha suscitato l’attenzione internazionale nel 2010 dopo che il Fryderyk Chopin Institute ha pubblicato una registrazione con i Concerti per pianoforte di Chopin, da lui eseguiti a 13 e 14 anni. BBC Music Magazine ha scritto in merito alla “musicalità matura” del suo stile ed ha commentato la “profonda comprensione” delle sue interpretazioni di Chopin. Il CD ha ricevuto il prestigioso premio Diapason Découverte, affermando Jan Lisiecki come uno dei pianisti più poetici ed immaginifici della sua generazione. Jan Lisiecki ha firmato un contratto di esclusiva discografica con Deutsche Grammophon nel 2011, a soli 15 anni. La sua prima incisione con DG è stata pubblicata nel 2012 e conteneva i Concerti per pianoforte K466 e K467 di Mozart. Nel 2013 ha fatto seguito un CD con gli Studi op. 10 ed op. 25 di Chopin, mentre il terzo album ha fatto seguito nel gennaio 2016 con le opere per pianoforte ed orchestra di Schumann: ClassicFM ha scritto “potrà anche essere giovane ma Jan Lisiecki suona Schumann come una leggenda”. Nel 2017 è prevista l’uscita, sempre per DG, di un CD contenente opere per pianoforte ed orchestra poco eseguite di Chopin, interpretate con la NDR Elbphilharmonie Orchester e Krzysztof Urbański. Jan Lisiecki afferma che il suo scopo è sempre quello di suonare in un modo che comunichi la bellezza e la brillantezza del pezzo originale. Ha ampiamente dimostrato di riuscire a rendere i brani che suona estremamente vicini al modo in cui erano stati intesi. “Entrare in una sala da concerto dovrebbe essere come entrare in un santuario. Ci si va per avere un momento di riflessione, con la speranza di uscire sentendosi diversi ed ispirati”.

Nel marzo 2013 Jan Lisiecki ha sostituito all’ultimo momento Martha Argerich, nell’esecuzione del Concerto per pianoforte n. 4 di Beethoven a Bologna, con l’Orchestra Mozart diretta da Claudio Abbado. Ha coronato quella stagione con una sensazionale esibizione del Concerto per pianoforte di Schumann ai BBC Proms. L’anno successivo ha eseguito tre Concerti di Mozart in una settimana con la Philadelphia Orchestra e ha debuttato con l’Orchestra Filarmonica della Scala di Milano, l’Orchestra della Tonhalle di Zurigo, la NHK Symphony Orchestra di Tokyo e la Deutsches Symphonie-Orchester di Berlino. Nell stessa stagione, Jan Lisiecki ha debuttato in recital alla Wigmore Hall, all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e a San Francisco. Questi sviluppi hanno avuto luogo insieme alle orchestre più importanti del mondo, tra cui l’Orchestre de Paris, la Filarmonica di New York e la BBC Symphony, in sale rinomate quali la Suntory Hall, la Kennedy, il Barbican e la Royal Albert Hall. Jan Lisiecki ha coltivato intense collaborazioni con direttori del calibro di Sir Antonio Pappano, Yannick Nézet-Séguin, Daniel Harding e Pinchas Zukerman. Nel gennaio 2016 Jan Lisiecki ha debuttato alla Carnegie Hall di New York con l’Orchestra di Filadelfia diretta da Yannick Nézet-Séguin. Altre importanti date della stagione 2015-16 hanno incluso i Bamberger Symphoniker a Lucerna, debutti nelle serie concertistiche principali dell’Orchestra di Cleveland e della Sinfonica di San Francisco e un tour dell’Europa con l’Orchestra da Camera di Zurigo, dove Jan Lisiecki ha diretto dal pianoforte.

Nella stagione 2016-17 Jan Lisiecki si esibirà intensivamente in tutto il mondo: eventi della stagione prevedono un tour con la London Philharmonic Orchestra e Vladimir Jurowski ed una esibizione nel nuovo festival della neo fondata NDR Elbphilharmonie di Amburgo Insieme a Yannick Nezet-Seguin. Diverse radio e network televisivi di Europa e Nord America hanno trasmesso le esibizioni di Jan Lisiecki, che è stato anche protagonista del documentario della CBC National News intitolato The Reluctant Prodigy. Nel 2013 ha ricevuto un Leonard Bernstein Award al Festival dello Schleswig-Holstein ed è stato nominato Young Artist of the Year della rivista Gramophone. Jan Lisiecki è molto impegnato anche in opera caritatevoli, donando tempo ed esibizioni ad organizzazioni quali la David Foster Foundation, la Polish Humanitarian Organization e la Wish Upon a Star Foundation. Nel 2012 è stato nominato Ambasciatore del Canada per UNICEF di cui è stato National Youth Representative dal 2008.

Stagione di Musica da Camera Sala Sinopoli – lunedì 13 febbraio ore 20,30 Jan Lisiecki pianoforte

Bach Partita n. 3 Schumann Klavierstücke op. 32 Chopin Due Notturni op. 48 Chopin Scherzo n. 1 op. 20 Schubert Improvvisi op. 142 Biglietti da 18 a 38 euro

I biglietti possono essere acquistati anche presso: Botteghino Auditorium Parco della Musica Viale Pietro De Coubertin Infoline: tel. 068082058 Prevendita telefonica con carta di credito: Call Center TicketOne Tel. 892.101

articolo pubblicato il: 11/02/2017

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it