torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

arte e mostre
"Escher"

a Madrid


Apre a Madrid, nello splendido Palacio de Gaviria, la grande retrospettiva Escher, dedicata all'artista olandese che negli ultimi anni ha battuto ogni record di presenze in Italia totalizzando quasi un 1.000.000 di visitatori tra le sedi di Roma (2014), Bologna (2015), Treviso (2015) e Milano (2016). La regia in Spagna è sempre di Arthemisia, leader per la produzione e organizzazione di grandi mostre che ha deciso di investire su Madrid scommettendo sullo storico Palacio de Gaviria (Calle Arenal n°9) come sede espositiva.

Il Palacio de Gaviria riapre dopo anni da quando ha smesso di essere una delle più famose discoteche della capitale e riferimento per un'intera generazione di persone del luogo, restituendo così la sua bellezza ‎al pubblico: il Palacio, che risale a metà del XIX secolo, nasce dal progetto dell'architetto Aníbal Alvarez Bouquel per il banchiere Manuel Gaviria y Douza, Marchese di Gaviria.

Tra i più lussuosi del suo tempo a Madrid, Palazzo Gaviria fu progettato seguendo i modelli romani nello stile dei palazzi rinascimentali italiani sotto l'ispirazione del romano Palazzo Farnese. All’epoca noto anche come "di Buona Speranza" - in allusione a un altro titolo nobiliare del marchese di Gaviria -, fu inaugurato nel 1851 con un gran ballo alla presenza della regina Isabella II di Spagna. ‎

Una nuova sfida ma anche una doppia ripartenza: il gruppo Arthemisia si ripresenta questa volta come unico soggetto privato insediandosi nel cuore del capoluogo spagnolo e facendo rinascere a nuova luce Palacio de Gaviria convertendolo in spazio espositivo e arricchendo la vitale scena artistica madrilena.

La mostra, curata da Mark Valdhuisen - managing director della M.C. Escher Company - e Federico Giudiceandrea - grande collezionista italiano ed esperto dell’artista - e realizzata da Arthemisia in collaborazione con la M.C. Escher Foundation, presenta oltre 200 opere del visionario genio le cui creazioni hanno incantato le menti degli scienziati e la fantasia dei grafici esercitando una forte influenza sul mondo dell’arte. In mostra, oltre a capolavori assoluti di Escher come Mano con sfera riflettente, Relatività (o Casa di scale) e Belvedere, anche esperimenti scientifici, giochi e approfondimenti didattici che consentono ai visitatori di ogni età di comprendere invenzioni spiazzanti, prospettive impossibili e universi apparentemente inconciliabili che si armonizzano in una dimensione artistica unica.

Escher, uno degli appuntamenti fondamentali dell’agenda culturale di Madrid per il 2017, si svolgerà fino al 25 giugno 2017.

articolo pubblicato il: 01/02/2017

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it