torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

libri
"I libri rossi"

presentazione a Roma


LaRocca Fortezza Culturale in collaborazione con ChiPiùNeArt Edizioni presenta la collana di narrativa

I libri rossi

Aperitivo letterario e conversazione con gli autori Letture a cura di Alessandro di Somma, Cecilia Bernabei e Angela Telesca Venerdì 10 febbraio 2017 - Ore 18.30 LaRocca Fortezza Culturale via Carlo della Rocca, 6 Roma

Approda a LaRocca Fortezza Culturale la narrativa edita Chi Più Ne Art. Venerdì 10 febbraio, gli autori della collana I libri rossi saranno ospiti dell’oasi culturale del quartiere romano di Tor Pignattara per un piacevole aperitivo letterario, in cui gli amanti della lettura potranno ascoltare brani tratti dai romanzi: Il meglio per noi di Cecilia Bernabei, I giocattoli di Dio di Giuseppe Medile, Il Grand tour di Adele Costanzo, Ho giustiziato Erich Priebke di Valerio Franchina (vincitore del concorso di narrativa Chi Più Ne Art) e Due risini e un caffè, di Patrizia Sabatini. Un’occasione unica per conosce alcuni tra i testi più apprezzati della casa editrice indipendente Chi Più Ne Art, il primo di una serie di appuntamenti letterari proposti da LaRocca, nuovo spazio creativo che in soli quattro mesi di attività è diventato per la sua proposta culturale un punto di riferimento inclusivo e accogliente per gli abitanti del quartiere e non solo .

Il meglio per noi, di Cecilia Bernabei, Rubini: Dopo anni di lontananza, Lia e Lorenzo si incontrano al funerale della madre di lei e si vedono costretti a fare i conti con una storia che s’erano illusi d’avere liquidato senza conseguenze. Da quel momento inizia, infatti, un percorso non lineare, e spesso doloroso, di presa di coscienza del proprio mondo affettivo e sentimentale che li condurrà, inevitabilmente, a maturare e a compiere delle scelte. Romanzo in cui le tecniche narrative e quelle teatrali si combinano nella costruzione di una narrazione coinvolgente e dal ritmo serrato.

I giocattoli di Dio, di Giuseppe Medile, Rubini: Pino Medile giunge in Brasile nel settembre del 1982, è in fuga dalla giustizia italiana e porta con sé un passaporto falso, una discreta quantità di denaro e di gioielli e, soprattutto, una grandissima voglia di ricominciare. Vi rimarrà per circa otto anni, durante i quali imparerà a conoscere tutte le lusinghe e gli orrori che quel Paese così affascinante e contraddittorio ha nel suo repertorio. Conclusasi la sua latitanza ed estradato in Italia, sente il bisogno di raccontare l’avventura che lo ha irrimediabilmente segnato, così, nel carcere di Rebibbia dove sconta una lunga pena, scrive un romanzo autobiografico in cui ripercorre e reinterpreta le sue vicende in terra brasiliana.

Il Grand Tour, di Adele Costanzo, Melograni Il Grand Tour è innanzi tutto un divertente romanzo d’avventure ambientato nell’Italia del primo Settecento, che ha come protagonisti un falso precettore con molti scheletri nell’armadio ed un giovane un po’ dissoluto, Henry, interessato piuttosto alla belle ragazze che alla riscoperta delle vestigia degli antichi. A rendere più complicato il viaggio in Italia parte al loro inseguimento, armatofino aidenti, il capitano Florentin, un pertinace poliziotto ben determinato a catturare e magari a uccidere Bachume, il precettore.Romanzo storico e di formazione insieme, affronta tematiche universali quali il rapporto genitori/figli,l’arroganza del potere, la sudditanza delle donne.

Nella collana I libri rossi:
Due risini e un caffè, di Patrizia Sabatini, Melograni: avvincente giallo ambientato nel ventennio fascista, che coniuga ricostruzione storica, analisi psicologica e sapiente costruzione della vicenda.
Ho giustiziato Erich Priebke, di Valerio Franchina, Rubini: spy story mozzafiato in cui l’Autore, sorretto da una incredibile fantasia, riscrive uno degli episodi più controversi della recente storia italiana.
Fori programma, di Tony Colina, Rubini: thriller di ambientazione scolastica che affronta tematiche quali il disagio giovanile e la grettezza della mentalità provinciale. Una storia che tiene inchiodato il lettore fino all’ultima pagina.
LaRocca Fortezza Culturale Via Carlo della Rocca, 6 Roma

articolo pubblicato il: 01/02/2017

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it