torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

finanza
monete buone, monete decotte
di Domenico Massa

Recentemente si legge di una polemica circa l’affermazione fatta da Romano Prodi a proposito dell’ignoranza dei giovani italiani, testualmente: “conoscono solo Maradona”.

Francamente non mi sento di affermare con forza che ha torto; naturalmente ci sono dei distinguo, ma la platea più ampia è veramente più vicina al “pensiero di Maradona” piuttosto che a Socrate, Platone ed ai filosofi della nostra epoca.

Anche i giornalisti però non sono immuni da possibili critiche: si permettono di scrivere articoli nei quali trattano di economia e finanza con la stessa colpevole superficialità ed ignoranza che mi permette di accomunarli ai loro colleghi che hanno per anni propagandato il mito di Maradona. Su Libero il dott. Carioti risponde al sig. Trussi- via mail. https://www.pressreader.com/ La domanda di Trussi era sulla possibilità dell’uscita dell’Italia dall’euro. Il dott. Carioti risponde testualmente: “ la risposta è no. E non è nemmeno desiderabile perché sono proprio le conseguenze che ci interessano. Positive o negative? ...se l’operazione viene condotta cum grano salis a mio avviso positive… L’unico modo sarebbe lasciare le due valute libere di convivere per un congruo periodo di tempo in modo che il tasso di conversione lo possa decidere il mercato.”

Il bello della professione del giornalista è quello di scrivere e divulgare notizie nel nome della libertà di stampa, senza dover dimostrare di essere padrone della materia avendo conseguito adeguato titolo di studio, o in alternativa aver svolto un’attività professionale che gli ha permesso di essersi guadagnato la possibilità di esprimere la propria opinione con riconosciuta autorevolezza. Dal contenuto della risposta siamo autorizzati a pensare che il dott. Cairoli non ricordi neanche il contenuto di un Bignami di economia, perché le teorie del Malthus si studiano anche agli Istituti Tecnici Commerciali. Ricordo che “moneta cattiva scaccia moneta buona” è proprio una delle teorie del Malthus laureatosi a Cambridge nel 1791. Concetto non difficile da capire attraverso un esempio di scuola: se sono in circolazione due monete: una d’oro e l’altra d’argento, sicuramente quella d’oro verrà trattenuta e progressivamente quella d’argento sarà quella con maggiore velocità di circolazione. La moneta d’argento scaccerebbe quella d’oro.

Tuttavia ci sono ben altre precisazioni da apportare per comprendere l’assoluta irrazionalità del ragionamento su cui si basa la risposta di Carioti. Prima di tutto se l’Italia uscisse dalla moneta unica il giorno seguente non sarebbe lo stesso euro. Di quale euro parla Carioti da far circolare per “un congruo periodo di tempo”?

L’uscita della Gran Bretagna ci sta dando un’idea delle difficoltà ed in quel caso non si è dovuto affrontare il tema della moneta unica.

Ogni problematica che riguarderà l’uscita di un Paese europeo che abbia aderito alla moneta unica avrà una connotazione drammatica con ripercussioni sicuramente negative nell’immediato. Nessuno avrà mai il coraggio di fare ulteriori passi rispetto alle minacce, ma sicuramente accadranno dei fatti che determineranno l’impossibilità di proseguire con la moneta unica. A tal proposito le parole di Ted Malloch che non è un economista qualunque possono servire da monito: "L'euro? Non credo che sia solo una moneta decotta, ma un vero problema - ha spiegato nelle scorse ore in una intervista alla Bbc - per gli europei ma anche per tutti gli altri. La mia previsione è che sia destinata al collasso. Diciamo entro un anno, forse 18 mesi".

articolo pubblicato il: 28/01/2017 ultima modifica: 07/02/2017

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it