torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"E fuori piove"

al Teatro Tordinona di Roma


Dal 24 al 29 gennaio Teatro Tordinona – Sala Strindeberg

E fuori piove

di, con e regia di: Filippo Mantoni e Michele Nardi

"E Fuori Piove" è una drammaturgia contemporanea nata da un lavoro di studio svolto su vari testi dell'assurdo come “La lezione” e “Delirio a due” di E. Ionesco, “Aspettando Godot” di S. Beckett e “Carini, ma un po’ nevrotici” di A. Nicolaj. Da questi testi inframezzati dalla scrittura di Filippo Mantoni e Michele Nardi, anche interpreti dello spettacolo, ormai più di un anno fa, si è creato un testo giocato sugli stilemi del Teatro dell’Assurdo, un esercizio di stile su una storia nuova e creata dagli attori stessi durante le prove. Dopo un anno di fermo dello spettacolo, “E Fuori Piove” torna con lo stesso titolo, ma con una drammaturgia completamente indipendente dai Maestri cui gli scrittori ed attori si erano ispirati, componendo un testo a tutti gli effetti proprio.

Due uomini sono costretti ad una convivenza forzata in una casa. I motivi si intuiscono ma non sono del tutto chiari, mai…fino alla fine. Albert, il proprietario della casa, si è isolato dal mondo esterno e Daniel, che trova rifugio nel tugurio all’apparenza disabitato, sta scappando da qualcuno. Ad entrambi fa comodo stare insieme, ma la convivenza non è facile soprattutto perché Albert non vuole far uscire Daniel, che ad un certo punto vorrebbe andarsene…tutto per colpa di una fantomatica pioggia incessante, che non smette mai…ma che forse non è mai cominciata…

Lo Spettacolo porta avanti sottesa durante tutto il tempo della narrazione la tematica del diverso. Due persone costrette a vivere da un giorno all’altro insieme devono scendere in qualche modo ad un compromesso, talvolta raccontandosi fandonie, facendo finta di essere ciò che non sono, per salvarsi la vita o semplicemente per non affrontare il confronto. I due personaggi si scopriranno alla fine appartenenti a due fazioni opposte della stessa guerra, vittima (Daniel) da un lato e carnefice (Albert) ormai redento, ma paralizzato ad una vita solitaria, dall’altro. Per Albert e Daniel il tempo che passa però funge da collante inaspettato, i due si affezionano senza saperlo e al momento della separazione violenta, un senso di profonda amarezza fa riflettere l’uno sulla scelta dell’altro.

Info, prenotazioni e prevendite Dal 24 al 29 gennaio Teatro Tordinona – Sala Strindeberg (Via degli Acquasparta, 16 – Roma) Ore 20.45 domenica ore 17.45 Info e prenotazioni: tel. 067004932 - tordinonateatro1@gmail.com www.tordinonateatro.it

articolo pubblicato il: 23/01/2017

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it