torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

musica
"Musicali domestici"

a Reggio Emilia


Galleria d'Arte 2000 & Novecento Sabato 21 gennaio 2017, ore 18

Musicali domestici

Sabato 21 gennaio, alle ore 18, presso la Galleria d’Arte 2000 & NOVECENTO di Reggio Emilia (Via Sessi, 1/F), si terrà il concerto del giovanissimo pianista e compositore Matteo Davoli (Reggio Emilia, 1996) che per l’occasione suonerà brani scritti da lui. Il concerto è un modo per festeggiare insieme gli straordinari risultati ottenuti dalla raccolta fondi e giocattoli in favore di A.G.E.O.P. Ricerca Onlus, un’associazione che da oltre trent’anni accoglie ed assiste bambini e ragazzi malati di tumore e le loro famiglie, finanziando la ricerca scientifica nella lotta al cancro infantile.

L’evento è parte di “Musicali Domestici”, rassegna di concerti privati ospitati in spazi non istituzionali della città, nata da un’idea di Francesca Codeluppi, Giovanna Mambrini, Elena Bertacchini e Elena Boni. Un salotto, un cortile, un giardino, una galleria d’arte: la musica e i musicisti prendono le distanze dai teatri e dai circuiti convenzionali, avvicinandosi all’ascoltatore nella sua dimensione più privata e personale. Musica da camera, come alle origini, riservata ad un pubblico intimo per instaurare un rapporto esclusivo con le performance e con le implicazioni emozionali che ne derivano spontaneamente.

Matteo Davoli è un pianista e compositore reggiano di vent’anni, che suona da quando ne aveva sette. Dopo il diploma tecnico, trova lavoro nel settore, ma decide di non abbandonare il sogno di fare della musica la sua professione. Per questo prosegue gli studi di Composizione alla Scuola di Musica Cepam di Reggio Emilia. Nello stesso tempo, scrive colonne sonore per spettacoli teatrali ed autoproduce due album con brani composti da lui, che faranno parte del concerto alla Galleria d’Arte 2000 & NOVECENTO. È stato tra gli ideatori di “Segui le note... San Carlo risuona”, iniziativa giunta alla seconda edizione, tenutasi quest’autunno nella cornice della Chiesa dei Santi Carlo ed Agata, nel centro storico della nostra città, in cui molti giovani talenti hanno avuto modo di mettersi in luce suonando davanti ad un pubblico affezionato e composito. Ha inoltre suonato in diversi locali di Reggio Emilia, Modena, Bologna e Milano. Nel 2014, appena diciassettenne, si è esibito in concerto al Teatro De Andrè di Casalgrande. La sua musica coniuga generi anche molto lontani tra loro, come musica classica, jazz, world music, blues e contemporanea, alla ricerca della sonorità e del passaggio innovativo, privo di soluzioni preimpostate. Nell’ambito dell’iniziativa “Insieme possiamo! Raccolta fondi e giocattoli per A.G.E.O.P. Ricerca Onlus”, tenutasi sabato 12 novembre 2016 presso gli spazi della Galleria d’Arte 2000 & NOVECENTO, sono stati raccolti 900 giocattoli ed offerte in denaro per 2.047,20 euro. Il tutto è stato consegnato il mercoledì successivo all’evento direttamente presso il reparto di Oncologia ed Ematologia Pediatrica del Policlinico Sant’Orsola Malpighi di Bologna. Colori e materiali per creare, lego, costruzioni, giochi di società, giochi da tavolo… perché l'immaginazione possa continuare a sognare!

È ancora possibile dare il proprio contributo ad AGEOP Ricerca Onlus visitando il sito www.ageop.org. Tanti progetti guidati da un unico obiettivo: che la cura non finisca con la terapia, ma assuma il volto più profondo del “prendersi cura”, in ogni momento.

Durante il concerto, alla Galleria d’Arte 2000 & NOVECENTO sarà allestita la mostra “Connection - Discontinuance. Sistemi autopoietici nella ricerca artistica contemporanea”, collettiva con opere di Afro, Fausto Melotti, Piero Dorazio, Park Eun-Sun e molti altri, visitabile fino al 26 febbraio 2017. L’esposizione, che trae il titolo da una scultura in marmo realizzata nel 2014 dall’artista coreano Park Eun-Sun, pone in dialogo le opere di autori diversi per provenienza, esperienza e linguaggio, collocati all’interno di un sistema autopoietico (dalla parola greca auto, ovvero se stesso, e poiesis, ovvero creazione), nel quale ogni cambiamento è subordinato al mantenimento della sua stessa identità. La mostra, dunque, può diventare tassello di un ipotetico sistema sociale dell’arte in cui, come scrive Laura Gemini in riferimento alla performance teatrale contemporanea (“L’incertezza creativa”, FrancoAngeli, Milano, 2003), «i singoli prodotti artistici si devono posizionare in un reticolo di riproduzione, dove ognuno di essi si realizza in collegamento con gli altri». La mostra è completata da opere selezionate di: Enrico Della Torre, Lucio Fontana, Marco Gastini, Giorgio Griffa, Elio Marchegiani, Carlo Mattioli, Angelo Savelli, Giuseppe Spagnulo.

Ingresso gratuito, concerto aperto a tutti. Per informazioni: Galleria d'Arte 2000 & NOVECENTO (tel. 0522 580143, cell. 333 9656593, duemilanovecento@tin.it, www.duemilanovecento.it), Musicali Domestici (musicalidomestici@gmail.com).

articolo pubblicato il: 17/01/2017

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it