torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Il Povero, il Ricco"

al Teatro Mario Tiberini di San Lorenzo in Campo


Giovedì 19 gennaio, alle ore 21.15, nel prezioso teatro liberty “Mario Tiberini” di San Lorenzo in Campo avvincente appuntamento con Teatri d’Autore 2016-‘17. Stagione di Prosa nei Teatri Storici della provincia di Pesaro e Urbino, a cura di Regione Marche, Comuni di Gradara, Macerata Feltria, Mondavio, San Costanzo, San Lorenzo in Campo, Urbania, Amat e Mibact e con il patrocinio di Provincia di Pesaro e Urbino. In scena lo spettacolo Il Povero, il Ricco. Storie di Mazzarò e Ciàula, tratto dalle novelle La roba di Giovanni Verga e Ciàula scopre la luna di Luigi Pirandello, nell’intensa interpretazione di Giuseppe Esposto, magistralmente accompagnato alla fisarmonica da Raffaele Damen.

Scrive Esposto: “Quando leggo la splendida novella di Giovanni Verga, La roba, la mia mente si perde nella descrizione dei paesaggi perché scevra dal pensiero e anche dal giudizio dell’autore che si è messo da parte volontariamente. Divento l’immensa campagna, poi il vallone, l’uliveto e passo attraverso le lunghe file di aratri. La testa comincia a dolermi e faccio fatica a contenere tutte le immagini; per contenere quella Terra ci vuole una testa diversa che non ne venga assorbita, ci vuole un cervello “come un brillante”. Mazzarò è un brillante che vede meschinamente la terra come una pietra preziosa da possedere e custodire, da tenere tutta per sé come si tiene un’intera città in una bolla di vetro. Il suo desiderio di possesso assoluto risulterà essere una misera illusione: morirà nel vano sforzo di portarsi dietro almeno una parte di tutta quella roba. La parabola ascendente della sua vita, da povero bracciante a ricco possidente, è a ben vedere un climax discendente basato sulla materialità e l’oggettivazione della Terra in roba. In Luigi Pirandello incontriamo un’altra testa totalmente diversa: quella di Ciàula. Un cervello istupidito dalla fatica e dal duro lavoro nella zolfara che però riesce a cogliere tutta la grandezza di questa terra attraverso la Luna, cioè da un altro pianeta. Da una luce lontana dall’antro infernale quotidianamente esplorato, ma soprattutto da una luce diversa dal sole che egli conosceva bene ed aveva pur visto tramontare. La parabola di Ciàula è un’ascesa dall’alvo materno, dalla casa rappresentata dalle gallerie, dalle scale e dalle ombre generate dal lanternino cioè dall’ambiente per lui familiare della zolfara, al mondo di fuori, dove attraverso la luce della Luna, forse, riuscirà a scoprire la grandezza della Terra. Fra Mazzarò e Ciàula, chi è dunque il povero? Chi è il ricco?”

E alle ore 18.30, presso la Sala dell’Oratorio l’Aquilone di San Lorenzo in campo, consueto incontro del progetto di formazione teatrale Scuola di platea. Relatrice dell’incontro (in collaborazione con il Liceo Torelli, sede di Pergola) la professoressa Francesca Ricci che introdurrà lo spettacolo con un intervento intitolato Il ragno e la formica: l’analisi del vero in Verga e Pirandello. L’ingresso all’incontro è gratuito.

INFO: Rete Teatrale della provincia di Pesaro e Urbino via Mazzolari 4, Pesaro tel. 0721 3592515, cell. 366 6305500 www.amat.marche.it reteteatripu@amat.marche.it BIGLIETTI Settore A (platea e palchi centrali) intero Є 15, ridotto Є 12 Settore B (palchi laterali e loggione) intero Є 10, ridotto Є 8 Hanno diritto alla riduzione gli spettatori fino a 25 anni e oltre i 65 anni, i possessori della Amato abbonato Card, della Tessera Plus Rete Servizi Bibliotecari di Pesaro e Urbino e convenzionati vari Biglietti e abbonamenti potranno essere acquistati: - in prevendita (con maggiorazione di € 1.00): Biglietteria Tipico.tips v. Rossini, 41, Pesaro, tel. 0721 359 2501 orario: da martedì a sabato, 10.00-13.00 e 16.30-19.30 biglietteria Teatro Rossini, P.zza Lazzarini1, Pesaro tel. 0721 387621 orario: da mercoledì a sabato dalle 17.00 alle 19.30 biglietteria Teatro della Fortuna, P.zza XX Settembre 1, Fano, tel. 0721 800750 orario: da mercoledì a sabato dalle 17.30 alle 19.30 mercoledì e sabato anche 10.30-12.30 - il giorno stesso dello spettacolo Biglietteria Teatro Tiberini di San Lorenzo in Campo, dalle ore 19.00 cell. 366 6305500 VENDITA ON LINE: www.vivaticket.it

articolo pubblicato il: 17/01/2017

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it