torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
"Oltre l'ignoranza"

all'Accademia di Ungheria a Roma


Venerdì 13 gennaio alle ore 16:30 presso Palazzo Falconieri (Accademia di Ungheria a Roma) si terrà la tavola rotonda “Oltre l'ignoranza”, promosso dall'Accademia di Ungheria in Roma e dalla Fondazione Giorgio Pardi | Progetto cramum. Intervengono: Laura de Santillana (Artista), Cosimo Finzi (Direttore Astra Ricerca), Maria Fratelli (Direttrice Museo Francesco Messina), H.H. Lim (Artista), Alba Solaro (Giornalista e docente IED), Nicla Vassallo (Filosofa e saggista). Modera: Sabino Maria Frassà (Curatore e Segretario Generale Fondazione Giorgio Pardi). I temi affrontati saranno: “Cultura Pop, Non Populismo!“, "Efficacia Della Comunicazione E Linguaggio”; “Dal Museo Alla Citta"; "Cultura E Ignoranza“.

Sabino Maria Frassà, che ha ideato e curato il progetto OLTRE, introduce così la tavola rotonda: "I populismi stanno diventando il nuovo vero paradigma socio-economico. Una pancia (giustamente) scontenta reclama un cambiamento che colmi un vuoto economico, valoriale, identitario. L'élite culturale sembra rispondere in modo non adeguato con un linguaggio (necessariamente?) settario e spesso poco efficace. Allora è possibile trovare un compromesso tra l'essere capiti e il non banalizzare la complessità del nostro tempo?"

La filosofa Nicla Vassallo introduce così la sua riflessione: "L'ignoranza determina una incapacità sostanziale di prendere decisioni ed è perciò stata coltivata storicamente nei regimi totalitari e dittatoriali. Oggi nelle società (pseudo) democratiche l'ignoranza è sempre più spesso un plusvalore, legittimato a tal punto da diventare persino oggetto di vanto. Del resto tali sistemi (pseudo) democratici vedono nell'ignoranza una facile soluzione di controllo sociale e il pericoloso confine tra "coltivare l'ignoranza" e "lasciare che l'ignoranza si diffonda" è sempre più labile"

La Tavola rotonda fa parte di "Pomeriggio oltre" che celebra la conclusione della Mostra Oltre Roma, curata da Sabino Frassà e che ha riunito a Palazzo Falconieri 60 opere di 22 artisti di fama internazionale: Magdalena Abakanowicz, Zolt Asta, Szilárd Cseke, Eracle Dartizio, Laura de Santillana, Alberto Di Fabio, Matteo Fato, Andi Kacziba, Kamilia Kard, H.H LIM, Franco Mazzucchelli, David Merényi, Raffaele Penna, Paolo Peroni, Francesca Piovesan, Luigi Presicce, Daniele Salvalai, Elisabeth Scherffig, Eva Sorensen, Beáta Székely, Zoltán Tombor, Michele Volpe.

"Pomeriggio Oltre" si concluderà con l'anteprima degli ultimi due libri d'artisti della collana OLTRE a cura di Sabino Frassà: I FEDELI di Laura de Santillana e ASPETTANDO L'ISPIRAZIONE di H.H. Lim. Ingresso libero fino a esaurimento posti

articolo pubblicato il: 31/12/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it