torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Collaborators"

al Teatro Filodrammatici di Milano


22 nov. /04 dic. 2016 Amadio/Fornasari

Collaborators

(premio Laurence Olivier 2012) [prima nazionale] di John Hodge con Tommaso Amadio, Emanuele Arrigazzi, Michele Basile, Marco Cacciola, Emanuela Caruso, Bruno Fornasari, Enzo Giraldo, Marta Lucini, Alberto Mancioppi, Daniele Profeta, Chiara Serangeli, Umberto Terruso, Elisabetta Torlasco, Antonio Valentino scene e costumi Erika Carretta | disegno luci Fabrizio Visconti musiche originali Rossella Spinosa eseguite da New MADE Ensemble traduzione e regia Bruno Fornasari produzione Teatro Filodrammatici di Milano per il progetto 220 anni senza perdere il Filo… promosso da Accademia dei Filodrammatici con il sostegno di Regione Lombardia – Progetto NEXT Edizione 2016-2017 [durata 130 minuti

La Mosca del 1938 è un posto pericoloso, se uno ha senso dell'umorismo e una particolare inclinazione verso la libertà. Mikhail Bulgakov, perseguitato dalla polizia segreta, possiede entrambe le cose. Gli viene allora proposto, da parte del Commissariato del popolo, di scrivere una commedia su Stalin per celebrarne il sessantesimo compleanno. In cambio, l’autore de “Il maestro e Margherita”, potrebbe vedere la sua carriera rinascere. Che fare?

Collaborators di John Hodge, sceneggiatore, tra gli altri, di Trainspotting, Piccoli omicidi tra amici e The Beach, tocca il delicato argomento del rapporto tra regime e cultura, tra censura e creazione artistica. Il testo, vincitore del “Laurence Olivier Award 2012”, narra del rapporto tra Bulgakov e Stalin, partendo dal presupposto che l’uomo e il mostro siano fondamentalmente e irrimediabilmente attratti uno dall’altro. Il tema potrebbe sembrare poco attuale, almeno nel nostro occidente “civilizzato”, ma nell’opera di Hodge non si tratta tanto di un dualismo tra bene e male, tra controllore e controllato, quanto piuttosto dell’ipotesi di una loro convivenza più complice di quanto si possa immaginare. Ed è questo che lo rende attualissimo, nell’indagare l’oggi attraverso i fantasmi di ieri. Hodge fa dire a Stalin: “Uccidere i miei nemici è facile. La sfida è quella di cambiare il loro modo di pensare, di controllare le loro menti. E penso di aver controllato la vostra abbastanza bene. È l'uomo che lotta col mostro, Mikhail. E il mostro vince sempre.” Collaborators è, inoltre, il modo col quale il Teatro Filodrammatici festeggia, con rinnovata sfida, i 220 anni dalla fondazione dell’Accademia dei Filodrammatici, suo ente promotore. Oltre ai 14 attori sul palco, saranno coinvolti nel progetto anche la compositrice Rossella Spinosa e i musicisti del New MADE Ensemble (New Music And Drama Ensemble), in residenza al Teatro Filodrammatici per il biennio 2016 - 2018.

Spettacolo vincitore del Laurence Olivier Award 2012 come Best New Play Si ringrazia il Liceo Classico Tito Livio per la collaborazione in fase di allestimento { spettacolo inserito in invito a teatro date e orari di rappresentazione spettacolo in scena dal 22 novembre al 4 dicembre 2016 lunedì riposo / martedì, giovedì e sabato 21.00 / mercoledì e venerdì 19.30 / domenica 16.00 biglietti Intero: 22.00 euro | ridotto convenzionati: 18.00 euro | ridotto under 30: 15 euro | ridotto over 65 e under 18: 11 euro www.teatrofilodrammatici.eu tel. 02 36727550 Teatro Filodrammatici di Milano - via Filodrammatici, 1 - ingresso Piazza Paolo Ferrari, 6 - Milano

articolo pubblicato il: 15/11/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it