torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Pilade è morto"

al Teatro Sala Uno di Roma


Dal 27 settembre al 9 ottobre 2016 Centro Spettacoli Teatrali con il contributo di TeatrAltro Presenta al Sala Uno Teatro

Pilade è morto

drammaturgia e regia di DANIELE NUCCETELLI

Oreste Stefano Patti, Elettra Noemi Francesca, Pilade Davide Damiani, Donna Ida Vinella, Ragazza Chantal Gori, Ragazzo Antonino Giuffrè

Il Sala Uno Teatro apre la sua stagione teatrale 2016/2017 con uno spettacolo scritto e diretto da Daniele Nuccetelli: “Pilade è morto”. In scena Stefano Patti, Noemi Francesca, Davide Damiani, Ida Vinella, Chantal Gori e Antonino Giuffrè.

Note di regia. In certi corpi ci sono sempre segni di lotta, cicatrici nascoste. In certi corpi ci sono sempre suoni cupi, bassi, di chi ha scavato nel proprio dolore. In certi corpi ci sono sempre due forze ostili, il perdono e la condanna. Certi corpi, a volte, non sanno da che parte stare. Tutte le storie nascondono un segreto. Tutte le storie sono scritte per svelare quel segreto. La tragedia è la più dolce e spietata di queste. Ma la tragedia è anche l’intimo desiderio di rifugiarci nelle braccia di quelli che avremmo voluto amare sopra ogni cosa e che invece abbiamo dovuto dimenticare per non essere più costretti a soffrire. Oreste, Elettra e Pilade sono i protagonisti di questa tragedia moderna che da Eschilo a Pasolini arriva fino a oggi. Personaggi prestati dalla mitologia per narrare, ancora una volta, la lotta convulsa di un’umanità alla disperata ricerca della verità. Sono tre giovani che si preparano a fare i conti col proprio segreto, lottando per esso e difendendosi da esso. Ossimoro della tragedia. Pilade è morto ha inizio con un flashback, la festa per il ritorno a casa di Agamennone dopo la guerra vinta a Troia. Una festa in cui i personaggi che devono morire neppure appaiono in scena perché altri sono già lì pronti a prenderne il posto. Una festa in cui tutti perderanno per sempre la purezza della propria anima. In una città desolata e sferzata costantemente da un vento caldo e secco, in cui è sopravvissuto solo qualche brandello dei fasti del passato – alcuni pezzi del pavimento in pietra di un grande salone a forma di piazza, lo specchio di un’elegante sala da bagno, la spalliera imponente del letto di una cameretta – l’unico passatempo sembra essere quello di fingersi morti e lasciare che il sudore disegni la propria sagoma a terra per continuare a ricordare la catena di sangue che, senza tregua, perseguita il paese. Ma durante la nuova festa organizzata per celebrare il ritorno a casa di Oreste - proprio nello stesso luogo in cui avvenne quella per suo padre - fa il suo ingresso Pilade. E come in passato la festa si trasforma ancora una volta in una resa dei conti. Ormai tutto è pronto per l’ultima tragica rappresentazione di se stessi.

Training Domenico Cucinotta Movimenti Scenici Mariella Celia Musiche Originali Andrea Ruscitto Video Dvi99 Disegno Luci Danilo Facco Ideazione Scenica E Costumi Daniele Nuccetelli Assistente Alla Regia Cristiano Demurtas Organizzazione Cinzia Giambenedetti Grafica Akhu

Sala Uno Teatro – P.za Porta San Giovanni, 10 Tutti i giorni alle 21 e la domenica alle 18 BIGLIETTI: intero 15 euro, ridotto 10 euro, studenti accademie teatro 8 euro – tess. 2 euro INFO E PRENOTAZIONI promozione@salaunoteatro.com Teatro Sala Uno Telefono +39 06 86606211

articolo pubblicato il: 27/09/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it