torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
murale a Pescara

al Dopolavoro ferroviario


Venerdì 22 luglio 2016, alle 20.30, il Direttivo del Dopolavoro Ferroviario di Pescara inaugurerà l'opera murale realizzata da Angelo Verratti e Tommaso Ciminiera dal titolo «La Natura "Madre" di tutti noi». Nel corso della serata, al dipinto verrà applicata una targa con il titolo dell'opera, i nomi degli autori e la motivazione che ha spinto l'associazione a commissionare l'opera ai due pittori.

Un bosco rigoglioso dipinto a colori vivaci decora da qualche giorno la casetta situata all'ingresso degli spazi del Dopolavoro Ferroviario di Pescara, subito dietro Corso Vittorio Emanuele II. Ed è un invito e, al tempo stesso, l'espressione di un bisogno della città di recuperare gli spazi che sono al suo centro per renderli vivibili e meno grigi: un equilibrio con la Natura che il Presidente del sodalizio pescarese, Giuseppe Salvatore, ha voluto esplicitare sin dal titolo dato all'opera.

Ed è l'invito raccolto da Tommaso Ciminiera e Angelo Verratti, entrambi ferrovieri a riposo, per scegliere il soggetto da dipingere sui muri della piccola costruzione. «In pratica, affermano i due autori dell'opera, abbiamo voluto "piantare" i primi alberi di un giardino in cui passeggiare e ritemprare i propri pensieri, le energie vitali: la speranza è che, fuor di metafora, il verde, i colori della natura, un'aria più pulita possano tornare al centro della città e della vita di tutti i cittadini di Pescara.»
Il Dopolavoro Ferroviario si trova a Pescara, in Corso Vittorio Emanuele II, 257/A.

articolo pubblicato il: 21/07/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it