torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Come stanno le cose"

al Teatro Romano di Ascoli Piceno


Martedì 19 luglio al Teatro Romano di Ascoli Piceno prosegue il TAU/Teatri Antichi Uniti rassegna regionale promossa dal Comune di Ascoli Piceno, dalla Regione Marche e dall’AMAT.

Piergiorgio Odifreddi è il protagonista di Come stanno le cose. Il mio Lucrezio, la mia Venere una rilettura del De rerum natura, il capolavoro di Tito Lucrezio Caro scritto nel primo secolo prima della nostra era proposto anche nell’ambito della quinta edizione di L’Altra Italia, rassegna che ad Ascoli Piceno fino al 24 luglio propone incontri e dibattiti con protagonisti di spicco della cultura e della politica, visite guidate alla scoperta delle meraviglie di una fra le più belle città d'Italia, teatro, spettacoli e proiezioni, itinerari musicali e laboratori d'arte per i più piccoli.

Piergiorgio Odifreddi raccoglie in questa interpretazione la sfida per l’affermazione di un pensiero razionale mettendone in luce le intuizioni scientifiche successivamente sviluppate in epoca moderna. Il canto si apre con un’invocazione a Venere, “hominum divomque voluptas”, e agli uomini disposti ad ascoltare con mente aperta si propone come vera dottrina, capace di liberare l’uomo dall’oppressione religiosa.

Dal lavoro di riduzione in prosa e antologizzazione compiuto personalmente sull’opera di Lucrezio (Come stanno le cose, Rizzoli, 2013), Odifreddi propone un commento dal vivo del testo, accompagnato da letture e interventi musicali di Lamberto Curtoni (violoncello) e Francesca Botti (voce).

Il TAU non è solo una rassegna di spettacoli ma vuole offrire un’occasione privilegiata per la scoperta di luoghi di grande fascino. Ad arricchire la proposta per il pubblico tornano gli AperiTAU. Sorsi e passeggiate di storia, visite guidate gratuite alle aree archeologiche e ad altri luoghi di grande interesse culturale accompagnate da un brindisi realizzato con il prezioso contributo della Azienda Agricola Moroder, dell’Oleificio di Silvestri Rosina, dell’Azienda Agricola Malacari e di Terre Cortesi Moncaro. Martedì 19 luglio alle ore 19.30 l’appuntamento è con la Visita al Teatro Romano di Ascoli Piceno a cura di Gianfranca Florio, i posti sono limitati e la prenotazione è consigliata ai numeri 071 2075880 - 349 1941092.

articolo pubblicato il: 15/07/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it