torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Aspettando Che Spiova"

alle Terme Stufe di Nerone di Bacoli


Domenica 17 Luglio alle ore 21 alle Terme-Stufe di Nerone (Bacoli-NA) con ‘Aspettando Che Spiova (la ventesima replica)’ prende il via la rassegna TEATROallaDERIVA (il teatro sulla zattera), che quest’anno raggiunge il traguardo della V edizione.

Una manifestazione unica in Italia e divenuta ormai un appuntamento estivo fisso. La sua unicità risiede nel fatto che gli spettacoli vengono rappresentati su di una zattera galleggiante sull’acqua, costruita appositamente e posizionata all’interno del laghetto termale delle Stufe di Nerone. In questo scenario originale e suggestivo, lontano da caos e rumori della città, andranno in scena quest’anno tre spettacoli che affrontano argomenti seri ma in chiave grottesca e talora surreale, provando a far ridere, emozionare e pensare il pubblico che interverrà.

Il primo spettacolo, Aspettando che spiova (la ventesima replica), prodotto da Casa del Contemporaneo, vede protagonisti Gianluca d’Agostino e Luigi Credendino.

Come spiega d’Agostino, qui anche regista e autore: «Sono due le storie che raccontiamo contemporaneamente. La prima è quella di due uomini molto diversi, i quali durante un fortissimo acquazzone si trovano a ripararsi, per poco più di un’ora, sotto lo stesso arco di un androne di un palazzo. Avranno l’occasione di mettersi a confronto ma anche di scontrarsi. La seconda è la storia parallela dei due attori che interpretano questi personaggi. Uno di loro non riesce più a scindere la realtà dalla finzione ed è per questo imprigionato all’interno del suo personaggio. Il suo collega invece, partner di scena e amico nella vita, prova a risvegliarlo dall’incantesimo di cui è vittima, proprio durante lo spettacolo, cercando di fargli capire che quello che sta accadendo tra di loro è una finzione teatrale e non la vita vera; e per quanto reale appaia, resta pur sempre una finzione».

articolo pubblicato il: 11/07/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it