torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
furbetti del cartellino

una tecnologia innovativa per smascherare i fannulloni


Mentre il governo dichiara tolleranza zero verso agli assenteisti del pubblico impiego, è già pronta e 100% made in Italy la soluzione di controllo e sicurezza che unisce il monitoraggio degli accessi e quello del numero delle presenze in tempo reale negli edifici e nelle aree controllate.

Il 15 giugno il Consiglio dei Ministri ha approvato in via definitiva il cosiddetto “decreto fannulloni” che inasprisce le sanzioni e velocizza i licenziamenti nei confronti di quanti timbrano il cartellino per poi assentarsi dal posto di lavoro.

Solari di Udine ha realizzato una soluzione presentata ad ExpoSanità a fine maggio che integra in un unico sistema il rilevamento delle presenze e il conteggio delle persone: mentre il terminale registra ingresso o uscita mediante il badge di riconoscimento, il people counter determina e aggiorna in tempo reale il numero di chi esce o entra nell’edificio o nell’area. Ciò significa che se un lavoratore timbra per sé e per altre persone in entrata o in uscita, il sistema segnala immediatamente l’anomalia tra i due dati, ovvero tra il numero di persone che hanno strisciato e il numero reale di persone entrate/uscite.

In questo modo si previene il comportamento scorretto di chi si presenta davanti al terminale di rilevazione presenze con un mazzo di badge per “timbrare” anche per gli assenti. Oltre a ciò, il sistema Solari risponde completamente alla normativa sulla privacy in base alla quale è vietato memorizzare i dati biometrici (impronte digitali, ecc..) garantendo tuttavia la sua efficacia senza invadere la sfera privata delle persone. In caso di difformità tra entrate/uscite, il sistema è in grado di segnalare in tempo reale via SMS o mail le incongruenze registrate.

Così facendo, si contribuisce a tutelare anche il ruolo dei dirigenti pubblici che, secondo le nuove norme, rischiano di essere pesantemente sanzionati fino a perdere il posto di lavoro se non segnalano l’irregolarità sulle timbrature delle presenze da parte dei dipendenti (la cosiddetta falsa attestazione di servizio).

A ciò si aggiunge che la soluzione proposta da Solari è uno strumento fondamentale di sicurezza in caso di emergenze (incendio, terremoto, atto terroristico) perché fornisce ai soccorsi l’esatto numero delle persone presenti sul posto.

Solari ha già provveduto a depositare domanda di brevetto per invenzione industriale dell’intero sistema Hardware e Software proseguendo così nella sua tradizione di leader nella gestione delle presenze del personale cominciata fin dalla fine degli anni quaranta con i primi timbracartellini meccanici.

Solari progetta e produce esclusivamente in Italia nel proprio stabilimento di Udine. È un’azienda globale capace di competere con i grandi player internazionali grazie alla flessibilità produttiva e all’approccio sartoriale di ogni progetto che tiene conto delle esigenze del singolo cliente. Il design distingue da sempre le realizzazioni Solari, inconfondibili in ogni parte del mondo e veri e propri simboli del Made in Italy. Nata nel 1725 per la produzione di orologi da torre e da campanile, oggi Solari di Udine progetta e produce sistemi per la visualizzazione del tempo e delle informazioni al pubblico utilizzati in tutto il mondo negli aeroporti, nelle stazioni e nel trasporto pubblico, nelle grandi strutture pubbliche, negli uffici, nelle città e nei servizi alla comunità.

articolo pubblicato il: 29/06/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it