torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Lisistrata"

al Centro Giovanile Asterix di Napoli


Maestri di Strada ONLUS presenta

Lisistrata – Colei che scioglie gli eserciti

martedì 7 giugno ore 20:30 al Centro Giovanile Asterix – Napoli drammaturgia e regia Nicola Laieta coreografie Ambra Marcozzi

Interpreti: Domenico Bisogni, Agostino Borroso, Gabriele Buo, Filomena Carillo, Nadia Carfagna, Alessio Dalia, Antonio D'Amato, Giuseppe di Somma,Giuseppe Esposito, Salvatore Esposito, Sirya Giglietti, Francesco Giglio, Maria Improta, Patrizia Guadagnolo, Francesca Liberti, Gaetana Napolitano, Luca Navarra, Lucia Noviello, Gennaro Pantaleno, Emanuele Primicerio, Martina Scognamiglio, Gianluigi Signoriello, Maria Valentino

assistenti alla regia Giuseppe di Somma e Filomena Carillo costumi Annalisa Ciaramella scene Peppe Cerillo Produzione Maestri di Strada

Martedì 7 giugno ore 20:30 al Centro Giovanile Asterix del Comune di Napoli (via Domenico Atripaldi, 51 - San Giovanni a Teduccio), in occasione del “Giugno Giovani”, organizzato dall’Assessorato ai Giovani, Politiche Giovanili, Creatività e Innovazione del Comune di Napoli, andrà in scena Lisistrata – Colei che scioglie gli eserciti. Lo spettacolo è stato presentato in anteprima nel dicembre 2016 nell’ambito di “Natale a Napoli”, rassegna promossa dal Comune di Napoli, ed è stato rappresentato con grande successo di pubblico alla Rassegna “Teatro delle Scuola” di Serra San Quirico (Marche) e al Teatro Patologico di Roma.

Giovedì 9 giugno dalle ore 18, sempre al Centro Asterix, si terrà il Gran Saggio dei giovani che seguono i Laboratori Territoriali delle Arti organizzato dai Maestri di Strada e si prevede: l’allestimenti della Mostra Fotografica a cura di Claudia Nuzzo e della Mostra Arte a cura di Cira Sorrentino; Esposizione Portfoli degli educatori dell’Associazione e Giornalini a cura di Pasquale Marigliano; laboratori aperti di street art di Sara Ferraioli, trucco di Barbara Di Domenico e libro tattile dell’allieve degli Istituti Superiori del “Don Milani” e “Livatino”; Video del laboratorio delle donne con l’Associazione “Kassandre”; performance di Batteria di Valerio Mirra e di Rap a cura di Irvin Vairetti e Pasquale Marigliano; Spettacolo Teatrale Matrioske nell’ambito del progetto E-VAI.

Lisistrata, di Aristofane, riscritta ed interpretata dai giovani allievi di Maestri di Strada che vivono nella periferia di Napoli Est, insieme agli educ-attori della Associazone Trerrote con la regia di Nicola Laieta. Duemilacinquecento anni fa i greci, dopo aver affrontato insieme il nemico esterno cominciano a scannarsi tra di loro nella guerra del Peloponneso. La tragedia è grande ma Aristofane ne fa una commedia sullo sfondo tragico della lotta fratricida. Quando a questa commedia hanno assistito le famiglie dei nostri giovani allievi, anch'esse schierate in opposte fazioni la cui guerra insanguina queste periferie in modo cronico, ridevano e si commuovevano come due millenni orsono: le emozioni non cambiano nel tempo. La versione del testo costruito insieme ai ragazzi del "Laboratorio Territoriale delle arti" e ai giovani del Progetto Trerrote, è arricchita di scene in cui si assiste agli scontri tra i guerrieri delle opposte fazioni e da gag che ci familiarizzano con i personaggi antichi e con i loro omologhi contemporanei, mentre i voluti anacronismi creano un ponte "discreto" con l'attualità. I costumi - scuri per le donne, militari per i maschi - contribuiscono a evidenziare il dolore che permea la commedia e a dare un'aria solenne, da sacerdotessa, a Lisistrata che per tutto il tempo tiene la scena come una grande attrice: con la voce recita, con il corpo, le braccia e le mani dirige l'orchestra delle emozioni che coinvolgono gli attori sulla scena ed il pubblico in sala. Le musiche ed le azioni coreografiche (Ambra Marcozzi), i costumi (Annalisa Ciaramella) e le scene (Peppe Cerillo) contribuiscono a fare di questa commedia uno spettacolo complesso e denso. I giovanissimi che partecipano a questa recita fanno parte del 'Laboratorio territoriale delle arti" uno dei laboratori attivati dai Maestri di Strada per completare il lavoro che fanno in classe insieme ai docenti per dare ai giovani di una periferia dimenticata occasioni per crescere e farsi valere. Alcuni dei ragazzi rischiavano di 'disperdersi', la serietà e la professionalità con cui si sono impegnati è la migliore dimostrazione, a se stessi innanzi tutto, che dispongono dei mezzi per potersi affermare come cittadini attivi. Questo spettacolo ambisce ad allentare le maglie della paura e dell'odio che hanno libera circolazione nelle strade di queste periferie.
Cesare Moreno
Per informazioni e prenotazioni: info@maestridistrada.it

articolo pubblicato il: 01/06/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it