torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
"Il Futuro passa da Qui"

a Roma


In occasione di Open House Roma 2016, evento internazionale alla sua quinta edizione che in un solo weekend apre le porte dell’architettura più significativa della Capitale, nel complesso dell’ex Pastifico Pantanella, che ospita le sedi dell’AIL onlus e Fondazione GIMEMA onlus, con il progetto “Il Futuro passa da Qui” la ricerca si è messa all’opera.

L’artista Gregorio Pampinella, artista e graphic designer, ha trasformato una facciata cieca dell’edificio in un’opera di archigrafia, attribuendo nuovi contenuti al rapporto tra edificio e contesto in uno degli spaccati più significativi della Roma post industriale, nel serrato dialogo di luci e e suoni provenienti dalla ferrovia e dalla tangenziale est.

Il futuro passa da qui è il titolo dell’opera in cui il futuro è rappresentato da una donna in movimento: il suo passaggio lascia una scia di colori e forme fluide che si espandono e che rappresentano il progresso ed i benefici della ricerca.

Il futuro passa da qui è l’inizio di un progetto che vede in relazione scienza e arte, spiega la Dott.ssa Paola Fazi, direttrice della Fondazione Gimema Onlus, due mondi apparentemente distanti che si avvicinano e si valorizzano vicendevolmente per un percorso comune: quello di sostenere il progresso e la ricerca scientifica sulle malattie del sangue. Il luogo di incontro di questa sinergia è la sede della Fondazione GIMEMA e dell’AIL, che ancora una volta apre le sue porte all’evoluzione e al progresso. È guardando al futuro e sperimentando percorsi inconsueti che le due Onlus hanno deciso di divulgare e promuovere il proprio lavoro attraverso un’opera unica, per evidenziare l’importanza e la bellezza della ricerca. Il suo fascino è nel suo percorso quotidiano, nello scoprire e interpretare comportamenti e teorie, nello sperimentare nuove strade per raggiungere soluzioni e risposte. La ricerca è costantemente proiettata sul futuro e, nonostante tutti i risultati ottenuti in questo ambito, è un lavoro che non termina mai, costantemente in evoluzione. Questo lungo e affascinante percorso è riassunto ed enfatizzato dall’opera di Pampinella, in cui una donna in movimento sprigiona una scia di colori e forme fluide che si espandono fino a riempire tutto il suo passaggio.

La struttura in via Casilina 5 è il punto di partenza e di arrivo, dove tutto questo lavoro prende forma e in cui il futuro di molti pazienti viene scritto. Valorizzare l’edificio ha il significato di voler dar valore al proprio quotidiano operato nei confronti della ricerca.

Un progetto in crescita, così lo vede anche l’artista Gregorio Pampinella che dichiara: la produzione del dipinto ‪#‎ilfuturopassadaqui‬, realizzato nell'ambito di Open House Roma, è solo l'inizio di un progetto più ampio. La mia idea non era quella di realizzare un artwork che valorizzasse un luogo. Per me l'ambizione è stata quella di comunicare attraverso l'arte. Ed arrivare alle persone in maniera diretta. Per questo un dipinto è solo l'inizio. Ho realizzato una serie limitata di serigrafie in collaborazione con lo studio HB Production, in vendita presso la sede Fondazione GIMEMA (Gruppo Italiano Malattie Ematologiche dell'Adulto). Il ricavato della vendita delle serigrafie verrà completamente destinato al duro lavoro che compiono Gimema e AIL Associazione Italiana contro le Leucemie-linfomi e mieloma ONLUS, a compimento di un ampio progetto di comunicazione. Ecco a cosa serve l'arte secondo me. A far emergere mondi sotterranei e creare nuove connessioni e sinergie.

L’opera inedita è stata trasformata in una serigrafia, di cui ne sono state stampate 100 copie, numerate e firmate dall’artista e possono essere acquistate sul sito dell’AIL Shop. I soldi ricavati dalla vendita verranno destinati al progresso scientifico, per finanziare nuovi importanti studi sulle malattie ematologiche.

Gregorio Pampinella Direttore creativo, designer e artista.
Grazie al suo background legato alla urban culture e al suo costante dialogo con grandi aziende ha creato un approccio molto trasversale al mondo della comunicazione e del marketing. Il suo lavoro artistico è un lavoro che viene concepito in digitale, lavorando con la grafica vettoriale e che prende forma su grandi architetture, con la tecnica dello spray. Ha lavorato come art director con grandi aziende come Eni, Google, Warner Bros e per attività culturali come Fondazione Romaeuropa e molto recentemente Open House. Il suo lavoro è stato molto apprezzato all'estero fino ad arrivare a Sidney, città in cui ha sede il birrificio artigianale Nomad Brewing Co (distribuito nel circuito Eataly a livello internazionale), per cui ha curato l'identità visiva
www.ilfuturopassadaqui.it gregoriopampinella.com

articolo pubblicato il: 28/05/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it