torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
"Notte dei poeti"

ad Otranto, Ostuni e Trani


A giugno nella suggestiva cornice di Otranto, Ostuni e Trani

Notte dei poeti - piccolo festival della parola

Tra gli ospiti: Giorgio Bàrberi Squarotti, Gianni D’Elia, Cecilia Mangini, Guido Oldani, Davide Rondoni, Sergio Rubini Anteprima nella libreria Laterza di Bari con Ermanno Bencivenga

Riscoprire la bellezza della poesia e l’immenso patrimonio letterario pugliese. È l’obiettivo della Notte dei po- eti - piccolo festival della parola in programma il 3 e 4 giugno a Otranto (Lecce), il 10 e 11 a Ostuni (Brindisi) e il 17 e 18 giugno a Trani (Bat). La poesia, l’arte delle parole, scende nelle piazze, nelle strade, nei pub: questa prima edizione della Notte dei poeti sarà una grande festa della Puglia che scrive, legge, racconta e crea. Oltre centocinquanta gli incontri in calendario con poeti, scrittori, registi e musicisti: poetry slam, rea- ding, presentazioni di libri, azioni di guerrilla poetica, omaggi ai grandi poeti pugliesi del Novecento, concerti, eventi cinematografici e spettacoli teatrali.

Il festival è promosso dal Consiglio regionale della Puglia e dalla Teca del Mediterraneo e organiz- zato da Farm, in collaborazione con le amministrazioni comunali di Otranto, Ostuni, Trani, il Teatro Pubblico Pugliese, le Università di Bari e del Salento, la rivista “Incroci”, e la partecipazione dell’Associazione culturale Fondo Verri e Inchiostro di Puglia.

«“Piccolo festival della parola”: è certamente un Festival, dà spazio alla parola come espressione della libertà di pensiero - sottolinea il presidente del Consiglio regionale, Mario Loizzo - ma dire piccolo è solo una “li- cenza poetica”. Perché “La Notte dei Poeti” animerà tre settimane, in altrettanti centri bellissimi della nostra Puglia, con centinaia di incontri, eventi, momenti culturali, tantissimi protagonisti e migliaia di spettatori. Se “piccolo è bello”, questa manifestazione, che non è piccola, è certamente all’insegna del “bello”: quella “bellez- za” evidente della Puglia, che a sua volta è un pezzo della “bellezza” dell’intero Paese, sulla quale finalmente si vuole investire. Con questa iniziativa, il Consiglio regionale investe in cultura e la coniuga alle grandi attrattive paesaggistiche di tre capitali dell’estate pugliese, come Trani, Ostuni e Otranto. Centri storici capolavoro, che saranno un biglietto da visita, una cartolina animata, un documentario dell’intera regione. Nei giorni del Festival le piazze, i locali e gli angoli più suggestivi delle tre Città gioiello diventeranno contenito- ri di poesia e di comunicazione. Vivranno come spazi inconsueti ma straordinari, dove gli artisti dialogheranno con i cittadini. Anche questo è la Puglia di oggi, una Regione viva. Il dinamismo, l’intraprendenza dei pugliesi, la cultura e le straordinarie bellezze naturali, rendono la Puglia la regione più moderna del Mezzogiorno».

«Obiettivo del festival - aggiunge la direttrice della Teca del Mediterraneo, Daniela Daloiso - è quello di riscoprire la bellezza dell’arte, della parola scritta: la poesia ha il fine nobile di valorizzare la ricca tradizione letteraria regionale. Con questa iniziativa, si intende far conoscere e analizzare il ricco fermento artistico e culturale, per offrire un prodotto culturale che sia elemento di attrazione per quanti visitano la nostra regione. Non a caso - continua - sono stati scelti i borghi antichi di tre città come Ostuni, Otranto e Trani ricche di una nota tradizione marinara. La Puglia con la sua identità sarà il fil rouge delle presentazioni che si svolgeranno, nelle ore notturne, nei salotti letterari a cielo aperto. Infatti piazze, strade, vicoli, scalinate e cortili costitui- ranno il palcoscenico di un grande teatro diffuso, perché come diceva Alda Merini “i poeti lavorano anche di notte.” Il piccolo festival della parola “Notte dei poeti” promosso e organizzato dalla Biblioteca del Consiglio regionale della Puglia d’intesa con Farm è stato presentato in anteprima, domenica 15 maggio al Salone del Libro di Torino. L’evento si avvale della partecipazione delle amministrazioni comunali di Otranto, Ostuni e Trani, del Teatro Pubblico Pugliese, delle Università di Bari e del Salento, della rivista “Incroci” e di numerose associazioni culturali. In un clima di grande fermento culturale, per la prima volta e in forma sperimentale la Puglia potrà ospitare il primo festival dedicato all’importanza della parola nella poesia, nel cinema, nel teatro, nella letteratura».

A dare il via al festival un’anteprima dal titolo Che cos’è la poesia, in programma il primo giugno alle 19 a Bari nella libreria Laterza con il filosofo Ermanno Bencivenga, docente nell’Università della California a Irvine e Silvana Kühtz di Poesia in azione.

Tra gli ospiti delle sei giornate, i poeti Davide Rondoni, intervistato dal giornalista Michele De Feudis (sabato 4 alle 22 a Otranto, Porta Alfonsina), Guido Oldani che dialogherà con Daniele Maria Pegorari, docente di letteratura italiana nell’ateneo barese (sabato 11 alle 22 a Ostuni, Chiostro san Francesco) e Gian- ni D’Elia, che converserà con lo scrittore e giornalista Enzo Quarto (sabato 18 alle 21 a Trani, Cattedrale). Giorgio Bàrberi Squarotti, inoltre, presenterà il nuovo libro Le voci e la vita (Secop) con Angela De Leo (sabato 4 alle 20.30 a Otranto, Lungomare degli eroi). Tra gli scrittori ospiti della manifestazione, Tom- my Dibari, Carmela Formicola, Vito Antonio Leuzzi, Carlo Mazza, Martin Rua, Alessio Viola e tra i poeti, Elio Coriano, Daniele Giancane, Alessandra Peluso, Anna Santoliquido.

Il festival vuole favorire sia il dibattito sulla poesia che la sua diffusione nelle strade: il poeta errante Ma Rea - sue le poesie appese con le mollette, lo stendiversomio - proporrà ogni giorno azioni di poesia urba- na, una fusione tra installazioni e arte concettuale. Il movimento di Poesia in azione - con Silvana Kühtz, Piero Sansò Marthia Carrozzo, Mauro Marino, Maria Grazia Palazzo e altri invece, con una sorta di guerrilla poetica seminerà versi lungo le strade dei borghi e coinvolgerà il pubblico con concerti sensoriali e laboratori di lettura a voce alta. Nei bar, poi, una poesia recitata dai clienti verrà ripagata con una birra. Grande spazio anche alle presentazioni di libri con oltre settanta appuntamenti promossi dalle diciannove case editrici pugliesi all’interno del Book Market. Ogni tappa del festival avrà il suo Poetry slam, organizzato in collaborazione con Lips, la Lega italiana poetry slam, con dieci poeti che si sfideranno a colpi di versi. Maestro di cerimonie sarà il poeta Andrea Bitonto (Lips).

Per la sezione cinema e parole, curata dal critico Anton Giulio Mancino, in calendario un incontro dedicato a Carmelo Bene con l’attore e regista Sergio Rubini e il critico cinematografico Ivan Moliterni (sabato 4 alle 23 a Otranto, Porta Alfonsina), la proiezione del film La ragazza Carla, tratto dal poemetto di Elio Pagliarani con la presenza del regista Alberto Saibene (venerdì 10 alle 23 a Ostuni, Chiostro san France- sco) e un omaggio alla regista Cecilia Mangini che parlerà della Puglia e di Pasolini (venerdì 17 alle 20 a Trani, Cattedrale). Per la sezione musica e parole, incontri con Mino De Santis (il 3 giugno a mezzanotte a Otranto, Porta Alfon- sina), il poeta Giuseppe Goffredo con una nuova produzione (venerdì 10 a mezzanotte a Ostuni, chiesa san Vito martire) e due appuntamenti con “jazz e poesia” firmati dai poeti Lino Angiuli (sabato 11 a Ostuni, alle 21, Chiostro san Francesco, e Vittorino Curci (sabato 11 a Ostuni, a mezzanotte, chiesa san Vito Martire). Nella sezione teatro e parole in calendario una performance di Simone Franco dedicata a Vittore Fiore (il 3 alle 21 a Otranto, Castello aragonese) e un reading su Vittorio Pagano e Girolamo Comi (il 10 a Ostuni, dalle 21, Cattedrale).

Il 3 giugno in piazza Basilica a Otranto, Fabrizio Saccomanno darà voce ai versi di Antonio Verri (dalle 22), Vittorio Continelli racconterà Matteo Salvatore (dalle 22.30). Andrea Sirianni leggerà Vittorio Bodini (il 10 dalle 22.30 a Ostuni, Cattedrale) e Gianluca delle Fontane condurrà il pubblico in un “Viaggio nella Puglia della poesia” con letture di Salvatore Toma, Raffaele Carrieri, Cristanziano Serricchio (a Trani il 17 dalle 22, Luna di sabbia). Sabato 4 a Otranto nel Castello aragonese, a mezzanotte, uno spettacolo inedito del regista Fredy Franzut- ti avrà come protagonista il libro “L’ora di tutti” di Maria Corti. Gli attori: Andrea Sirianni (Zurlo), Gustavo d’Aversa (Colangelo “Il pescatore”), Alessandra Mandese (Idrusa), con musica di Donatello Pisanello. Il 18 a mezzanotte a Trani, nella piazza della Cattedrale, L’amore come campo di battaglia, reading sul tema dell’amore tra l’uomo e la donna, con Giampiero Borgia e Elena Cotugno. Tre, infine, gli omaggi ai grandi poeti pugliesi del Novecento: Luigi Fallacara, Bodini e Serricchio. Il festival è realizzato con il sostegno dell’azienda vinicola Conti Zecca, Coop Alleanza 3.0 e Quarta Caffè.

articolo pubblicato il: 20/05/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it