torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
Notte dei Musei

aSan Lorenzo in Campo


Per la Notte Europea dei Musei, l’Amministrazione comunale di San Lorenzo in Campo, in provincia di Pesaro e Urbino, in collaborazione con il Consorzio Città Romana di Suasa, spalanca le porte del Museo Archeologico del Territorio di Suasa fino a tarda notte e regala ai visitatori un concerto nella splendida cornice del teatro “Mario Tiberini”. Nel “Paese della Musica” l’appuntamento è sabato 21 maggio a partire dalle 19.30. L’iniziativa rientra in Grand Tour Musei, organizzata dall’Assessorato alla Cultura della Regione Marche con il Coordinamento regionale Marche di ICOM Italia e in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Dalle 19.30 la possibilità di visitare il museo, allestito all’interno del meraviglioso Palazzo della Rovere. Consente di cogliere l’evoluzione dell’ambiente e del popolamento umano della valle del Cesano. Le sei sale espositive, disposte su due piani, ci fanno ripercorrere la storia più antica della valle, attraverso la sua evoluzione geologica, i fossili della fauna e della flora che la popolavano nel Pleistocene, le testimonianze della frequentazione umana nell’età della pietra e dei metalli, nell’età romana, sino alle soglie del medioevo. Il percorso didattico, organizzato su due livelli, uno per gli adulti e uno per i ragazzi, è integrato da ricostruzioni grafiche di un settore della valle che ne evidenziano il cambiamento nel corso del tempo.

Alle 21 a teatro (ingresso libero) il concerto di Paolo Tarsi per la seconda edizione di Apriti Sesamo. Il pianista presenterà dal vivo musiche di alcuni dei più importanti compositori del nostro tempo e del secolo scorso. Ad essere eseguite su uno splendido pianoforte a coda saranno alcune delle pagine più note di Erik Satie, Arvo Pärt, Ryuichi Sakamoto, Philip Glass, Alvin Lucier, fino a John Cage già omaggiato da Tarsi nell’album “Dream in a landscape” (Trovarobato Parade). Molti degli autori proposti hanno firmato inoltre colonne sonore che hanno segnato la settima arte per alcuni grandi capolavori del cinema italiano e internazionale di registi quali René Clair, Martin Scorsese, Paolo Sorrentino, Bernardo Bartolucci, autori di film tra i più emozionanti di tutti i tempi (Entr’acte, La Grande Bellezza, Il tè nel deserto, The Hours, Kundun, e molti altri ancora).

Paolo Tarsi si è specializzato presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano e in seguito nella composizione con il maestro Luis Bacalov, Premio Oscar alla migliore colonna sonora nel 1996 con il film Il Postino. Ha realizzato lavori per il cinema presentati alla filmArche di Berlino e preso parte in veste di interprete/compositore a perfomance e installazioni presentate in aeroporti, gallerie e musei d’arte contemporanea quali il MAXXI (Roma), il MUSMA (Matera), il Centro Arti Visive Pescheria (Pesaro) e in luoghi di culto della musica contemporanea come lo Spectrum di New York. Collabora con il chitarrista Paolo Tofani nel progetto AREA Open Project e ha lavorato con musicisti dell’attuale scena elettronica, jazz e rock provenienti da formazioni quali Area International POPular Group, Afterhours, Calibro 35, Litfiba, CCCP, CSI, Diaframma, etc. Il suo ultimo lavoro discografico dal titolo “Furniture Music for New Primitives”, uscito per Cramps e Rara Records (etichette che vantano nel proprio catalogo dischi di Ennio Morricone e numerose altre figure di spicco del panorama musicale italiano e internazionale), è stato definito dalla rivista Rockerilla come “un album sorprendente e tra le opere migliori ascoltate quest’anno”.

“Un’altra giornata all’insegna della cultura – sottolinea soddisfatto il sindaco Davide Dellonti -. Per la Notte dei Musei, grazie alla sinergia col Consorzio Suasa, siamo riusciti a realizzare un programma straordinario che permetterà al visitatore di compiere un affascinante viaggio tra arte, musica e storia. Alla possibilità di ammirare il nostro splendido museo, abbiamo aggiunto quella di ascoltare un talentuoso artista che sta riscuotendo un successo sempre maggiore. E non poteva essere altrimenti nel “Paese della Musica”. Sono le ennesime iniziative culturali che organizziamo per promuovere il nostro paese e le tante eccellenze che vantiamo. Appuntamenti che stanno riscuotendo un enorme successo e che attirano molti turisti, basti pensare che nel week-end scorso per “Le Belle Domeniche” sono arrivati a San Lorenzo in Campo un centinaio di visitatori, provenienti oltre che da tutte le Marche, anche da Inghilterra, Germania e Olanda”. Ampia la proposta per la Notte dei Musei che offre il Consorzio Città Romana di Suasa, con la possibilità di visitare le sedi museali che ha in gestione. Oltre che il museo di San Lorenzo in Campo, anche il Museo

Civico Archeologico della Città Romana di Suasa di Castelleone di Suasa e l’Area Archeologica di Santa Maria in Portuno di Corinaldo, vedranno i loro orari di visita ordinari prolungati, con un’apertura straordinaria serale, dalle ore 19,30 alle ore 24,00. La visita alle collezioni dei Musei sarà arricchita da percorsi guidati e iniziative diverse. Al Museo Civico Archeologico della Città Romana di Suasa, durante l’apertura serale, (ultimo ingresso ore 23,15), tra le 19,30 e le 20,30, sarà offerto al pubblico un aperitivo con degustazioni di prodotti tipici locali. L’Area Archeologica di Santa Maria in Portuno, in concomitanza con l’edizione 2016 della “Festa dei Fiori” della Contrada di Madonna del Piano di Corinaldo, verrà aperta al pubblico con possibilità di percorsi guidati, dalle ore 15,30 alle 24,00. Le iniziative e gli ingressi alle strutture, negli orari straordinari, sono gratuite.

articolo pubblicato il: 18/05/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it