torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
FEFF Industry Focus Asia

FEFF 18 di Udine


Il Far East Film Festival di Udine e MIA – Mercato Internazionale dell’Audiovisivo di Roma, con la collaborazione del Fondo Audiovisivo del Friuli Venezia Giulia e della DG Cinema - MIBACT, hanno lanciato FEFF Industry-FOCUS ASIA: un primo passo verso il rafforzamento delle relazioni tra Europa e Asia, per offrire ai buyer e ai sales agent di entrambi i paesi una panoramica sulle più recenti produzioni di genere.

«MIA e FEFF – spiega, infatti, Lucia Milazzotto, direttore di MIA - si propongono come interlocutori sinergici per sviluppare e sostenere il business tra Europa e Asia, mettendo in campo, in eventi e momenti distinti, azioni concrete di reciproco interesse per i due territori. Un dialogo aperto e continuo per individuare, incoraggiare e potenziare la conoscenza tra operatori e di prodotto e, quindi, accompagnare l’industria di Europa e Asia in un processo armonico e in linea con le strategie delle due geografie. Geografia di business in cui l’Italia disegna un ponte».

«Aggiunge Paolo Vidali, presidente del Fondo Audiovisivo del Friuli Venezia Giulia (che già da 8 anni, assieme ad Eave, affianca il FEFF con il workshop internazionale Asia/Europa Ties That Bind: «Nel gergo della produzione audiovisiva, questa prima edizione di Focus Asia verrebbe chiamata puntata pilota: un ulteriore passo avanti nella crescita di questo importante settore produttivo del FVG. Sono sicuro che, nei prossimi anni, vedremo le puntate 1, 2, 3…». «La crescita del FEFF, anno dopo anno, è davvero esponenziale – commenta Marco Müller, direttore dell’International Film Festival di Macao – e Udine è ormai una piazza irrinunciabile per gli addetti ai lavori». Sulla stessa lunghezza d’onda anche Francesca Cima, presidente dell’Anica, che sottolinea la corrispondenza tra «il format del FEFF e il nuovo approccio di MIA alle esigenze di internazionalizzazione dell'intero sistema», e Roger Garcia, direttore esecutivo dell’Hong Kong International Film Festival, secondo cui «Focus Asia aiuterà non solo a potenziare il commercio e la diffusione dei film, ma anche ad accrescere l’interesse dell’Europa nei confronti del cinema asiatico».

«Focus Asia crea un ambiente positivo – conclude Michael Werner, presidente della Fortissimo Films e Gelso d’Oro alla Carriera al FEFF 2014 – e innesca un dialogo fra professionisti: chi compra film asiatici, chi li vende, o chi cerca risorse per produrli, ha modo di parlare, di confrontarsi. È un contesto perfetto: né troppo grande, né troppo piccolo, e qui ci sono diverse persone che sono in grado di spingere, di influenzare le cose».

L’ultima parola, ovviamente, a Sabrina Baracetti e Thomas Bertacche, presidente e coordinatore del Far East Film Festival: «Gli obiettivi futuri, per i prossimi tre anni, saranno: trasformare il FEFF nel luogo in cui il cinema europeo di genere e il cinema asiatico di genere s’incontrano, aumentare gli scambi culturali ed economici, aumentare il turismo d’affari inerente alla settimana del Festival. Tre anni, tre edizioni, sono il tempo necessario per verificare il successo di un evento. Il tempo che è in grado di dimostrare la capacità di attrattiva ed efficacia a livello di business, superando l’effetto-novità».

articolo pubblicato il: 29/04/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it