torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
"Una Sirena a Brera"

a Milano


Nell'ambito del Salone del Mobile che annualmente si svolge a Milano con un interesse internazionale è stato singolare e attraente vedere svilupparsi nel centro città, al fine di dare la possibilità a tutti di poter proseguire le giornate fieristiche anche con un dopo fiera, alcuni eventi denominati “Fuorisalone 2016”. Una Milano che al calar del sole principalmente nelle zone centrali come Via Palermo, Via Brera, Via Montenapoleone, il quartiere Garibaldi ed altre limitrofe si trasforma in un pullulare di gente d'ogni età che vuol vivere la movida gustando il sapore e l'appeal, che normalmente questa città offre, per una sera si è arricchita, uguagliandosi o addirittura superando Parigi, Londra e tante mete europee che in questo campo non temono confronti, con una serie di eventi veramente singolari e belli.

Fra i tanti citiamo quello del gruppo Sebeto, marchio con storia venticinquennale, che con la presenza del suo presidente Franco Manna, della sua PR Clelia Martino ha organizzato un singolare evento denominato “Una Sirena a Brera”, su progetto di Aldo Petillo di Team Creative Strategic Design, e di Eliana Lorena, che, tra le altre, è docente alla Domus Academy, e con la collaborazione del giornalista Vincenzo Pagano, che indaga i linguaggi del food su Scatti di Gusto ed è stato direttore e coordinatore di riviste di architettura e design (Plaisir de la Maison, Ottagono, Ville&Casali, Archifood). Ad accogliere con fascino gli ospiti all’ingresso del ristorante “Anema e Cozze” in via Palermo 11, del gruppo Sebeto di cui fanno parte anche Rossopomodoro e Ham Holy Burger, con le alghe che sono tra gli ingredienti dei classici panzarotti c'era una sirena nella vasca Arne di Rapsel. Ad attrarre i mass media è intervenuta la collezione Eliana Lorena di Team Creative Strategic Design che ha presentato una nuova Barbie Sirena da lei progettata e dedicata a questo locale. Inoltre la celebre doll artist ha regalato le 20 Barbie Sirena a altrettanti giornalisti e blogger.

E' così partita l'innovazione del ristorante Anema e Cozze, il cui logo è appunto una sirena, che ha presentato la sua “Pescheria” con un gran banco di pesce del golfo di Napoli che permette di scegliere il pesce da farsi cucinare e servire o da portare a casa come spesa. Chiaramente tra brindisi e le tante nuove sfizioserie che questo ristorante propone con gran creatività, che si sviluppa attraverso i prodotti d'eccellenza utilizzati e la cura dei due primari chef Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis, che il groppo Sebeto può vantare, è stato possibile per tutti assaporare i Mozzichi Mediterranei e la Pizza al nero di seppia con i frutti di mare – una delle specialità del nuovo ristorante pescheria Anema e Cozze di via Palermo – per ricordare la doverosa attenzione alla preservazione delle coste italiane. Quel che però prioritariamente attira in questo ristorante è la qualità dei prodotti, molti di produzioni proprie e controllate come per i pomodori, il freschissimo pesce che parte quasi vivo da Napoli per arrivare entro qualche ora ancor tanto fresco a Milano, le capacità creative dei sui pizzaioli e degli chef per giungere poi ai costi che, a rigor del vero, sembrano abbastanza contenuti in considerazione di quanto detto, ma ancor più per un rapporto qualità/prezzo che conquista oltre che il palato anche per la minore spesa finale di un conto che comprende un ottima accoglienza e servizio eccellente.

articolo pubblicato il: 16/04/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it