torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Con la bocca piena di spille"

al Teatro Studio Uno di Roma


Un rigo si un rigo no presenta

Con la bocca piena di spille

drammaturgia e musica Martina Tiberti regia Raffaele Balzano con Patrizia Ciabatta e Marco Zordan Dal 21 al 24 aprile 2016 | Sala Teatro Teatro Studio Uno, Via Carlo della Rocca, 6

Debutta in prima assoluta al Teatro Studio Uno dal 21 al 24 aprile “Con la bocca piena di spille” spettacolo originale ispirato al racconto omonimo di Martina Tiberti che narra il percorso visionario di una giovane donna verso la liberazione dalle proprie ossessioni quotidiane, protagonisti Patrizia Ciabatta e Marco Zordan diretti da Raffaele Balzano.

Attraverso le parole di un venditore ambulante, incuriosito dalle pagine di un diario ritrovato per caso, entriamo nella vita di Leda. Una ragazza come tante, alle prese con le responsabilità del suo lavoro, ed una attimo dopo immersa nei momenti surreali e fantastici che sconvolgono la sua vita meticolosamente organizzata e apparentemente inappuntabile e perfetta. “Con la bocca piena di spille” richiama la sensazione sgradevole di aver in bocca del metallo, le spille, le stesse che scandiscono, appuntate sui fogli, il lavoro di ogni giorno. Leda è così ossessionata dalle responsabilità da sentirsele dentro le spille e aver difficoltà a deglutire.

Lo spettacolo si muove tra presente e passato. Se pur confinati in momenti temporali diversi, i due protagonisti, avranno la possibilità di incontrarsi e regalare qualcosa l'uno all'altra. In un crescendo di eventi incredibili, la ragazza prende coscienza delle mediocrità in cui le sue giornate sono confinate. Gli incontri straordinari tra i due le permetteranno di fare luce e chiarezza su se se stessa, liberandola così da tutte le insicurezze, i dubbi e le paure che non le permettevano di vivere un vita autentica. Quella di Leda è una disgregazione del sé che non cade mai nel vittimismo ma si spoglia con ironia di ogni figura che l’anima non riconosce come propria: in una danza liberatoria i vestiti le cadono di dosso, fino a che sullo specchio non resta che la traccia di un’ombra, il riflesso di una figura femminile sul punto di dileguarsi. Anche le parole sul diario svaniscono: dopo un’ultima frase misteriosa c’è il bianco.

“Con la bocca piena di spille” dal 21 al 24 aprile | Sala Teatro Teatro Studio Uno, Via Carlo della Rocca, 6 (Torpignattara). Ingr. 10 euro.Tessera associativa gratuita Giov – Sab ore 21.00, Dom. ore 18.00 PRENOTAZIONI http://j.mp/prenotaTS1 Per info: 3494356219- 3298027943 www.teatrostudiouno.com – info.teatrostudiouno@gmail.com

articolo pubblicato il: 11/04/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it