torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

spettacolo
"Ascoli Piceno Present"

festival multidisciplinare delle arti sceniche


Conto alla rovescia per l’avvio di APP – Ascoli Piceno Present, nuovo atteso festival multidisciplinare delle arti sceniche contemporanee che la città di Ascoli Piceno offre venerdì 15 e sabato 16 aprile. Una full immersion nel teatro, musica e danza, un confronto con le espressioni più significative del presente – da Simona Bertozzi a Manfredi Perego, Julia Kent, Carrozzeria Orfeo, Persian Pelican, Emidio Clementi, Marco Caldera, Giulio de Leo, Form Ensemble, Anagoor, Fibre Parallele, L’Orchestrina e Mauro Ermanno Giovanardi - che dal pomeriggio a notte fonda vanno ad abitare i magnifici spazi della città - Teatro Ventidio Basso, Auditorium Montevecchi e altri luoghi del centro storico - per una festa delle arti sceniche contemporanee promossa dal Comune di Ascoli Piceno con AMAT e MiBACT.

Inaugura APP venerdì 15 aprile alle ore 18 alla Chiesa di San Pietro in Castello un dittico di danza italiana: Prometeo: contemplazione di Simona Bertozzi, una danza tesa alla vitalità umana e allo scambio e Horizon di Manfredi Perego, vincitore del prestigioso Premio Equilibrio 2014. Alle ore 19 al Ridotto del Teatro Ventidio Basso l’appuntamento è con la musica di Julia Kent, artista di grande fascino nata a Vancouver e di casa a New York. La scrittura aspra e grottesca del giovane autore Gabriele Di Luca consegna in Thanks for vaselina di Carrozzeria Orfeo - alle ore 21 al Teatro Ventidio Basso – affresco umano duro e godibile, scritto con abilità e interpretato con forza e passione. Ancora musica per la conclusione della ricca giornata inaugurale del festival – alle ore 23 all’Auditorium Pedrotti – con Persian Pelican e Sorge, ovvero Emidio Clementi e Marco Caldera. Sleeping Beauty è il terzo album di Persian Pelican, a quasi quattro anni di distanza da How to prevent a cold viene presentato ufficialmente al pubblico di APP. Per l'occasione Persian Pelican è affiancato da una band di cinque elementi con Marcello Piccinini (batteria), Mauro Rosati (basso e tastiere), Daniele Gennaretti (chitarre) e Paola Mirabella (cori e percussioni). Sorge è un particolare progetto di musica elettronica, nato nel 2014 da Emidio Clementi, cantante dei Massimo Volume e scrittore, e Marco Caldera, produttore, musicista e tecnico del suono.

Sabato, seconda giornata di APP, si apre alle ore 16 alla Chiesa di San Pietro in Castello con Trilogia un lavoro della Compagnia Menhir e del coreografo Giulio de Leo su tre opere di Shakespeare, Romeo e Giulietta, La tempesta e Macbeth. L’ensemble della FORM ripropone alle ore 17.30 In C, celebre composizione dell’americano Terry Riley, come momento conclusivo della visita al Museo di Arte Contemporanea Osvaldo Licini. Le voci narranti di Paola Dallan e Marco Menegoni penetrano nel cuore dello spettatore alle ore 19 al Ridotto del Teatro Ventidio Basso con Rivelazione. Sette meditazioni intorno a Giorgione di Anagoor, dedicato al pittore di Castelfranco Veneto libero e controverso. Il sarcasmo scoppiettante e corrosivo di Fibre Parallele, gruppo assurto a culto, si fa in La beatitudine, in scena al Ventidio Basso alle ore 21, più maturo e consapevole, stemperandosi in uno spettacolo corale imbevuto di melanconia. Alla musica è affidata la conclusione del festival – alle ore 23 all’Auditorium Montevecchi – con Mauro Ermanno Giovanardi (Joe), storico leader del gruppo La Crus che arriva ad Ascoli Piceno in trio con Paolo Milanesi (tromba) e Gianluca De Rubertis (piano/tastiere) con il tour che prende il nome dal suo album tutto nuovo, Il mio stile. Apre l’esibizione di Mauro Ermanno Giovanardi L’Orchestrina, suoni acustici miscelati a voci, canti corali e parole con sonorità folk e andature popolari.

Per seguire il festival sono previsti due forme di abbonamento vantaggiose: singola giornata 15 euro, due giorni 20 euro. Info e prevendita biglietteria del festival (0736 244970). Biglietteria presso i luoghi di spettacolo (334 6634432) un’ora prima dell’inizio. Una serie di curiose e divertenti attività impreziosiscono il festival e sono consultabili su amatmarche.net.

articolo pubblicato il: 11/04/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it