torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Musa"

al Teatro di Contrabbando di Napoli


c presenta Musa. Storia di un’ispirazione adattamento e regia Alessandro Palladino con Francesca Romana Bergamo, Alessandro Palladino, Simona Pipolo e Chiara Vitiello scenografia, costumi e foto di scena Federica Rubino luci Valerio Bruner dall’8 al 10 aprile 2016

Dall’8 al 10 aprile al Te.Co. Teatro di Contrabbando (via Docleziano n. 316 – Napoli) va in scena Musa. Storia di un’ispirazione, diretto da Alessandro Palladino che è in scena con Francesca Romana Bergamo, Simona Pipolo e Chiara Vitiello. Lo spettacolo è uno dei primi lavori della compagnia TeCo – Teatro di Contrabbando, che quest’anno prende vita grazie ad un lungo periodo di preparazione.

Il lavoro prende in prestito da Il Libertino di E.E.Schmitt la figura di un Denis Diderot un po’ corrotto nell’animo, alla deriva morale e molto confuso. Si tratta della sussurrata risposta di una Compagnia giovane a questo tempo che vuole artisti (ma anche persone) depotenziati, meschini, piegati alle leggi del rapido consumo culturale, incuranti dei contenuti. Lo spettatore si troverà davanti ad un allestimento apparentemente consolatorio, ma che non nasconde una certa traccia di visionarietà. Una pièce dai tempi rapidi che dettano il ritmo di quello che potrebbe apparire un sogno del filosofo affaticato. Al centro della narrazione c’è Diderot: uomo inquieto, reietto, non ancora arreso, ma in una profonda crisi personale. Una delle menti più eccelse del suo tempo resta a corto di parole. Forse perché attorno a lui la censura lo pressa e i benpensanti i si tirano indietro; forse perché il suo lavoro subisce le incursioni di tre donne – una pittrice, una giovane nobile e sua moglie - inquietanti, respingenti e supplicanti; sta di fatto che Diderot resta solo e sulle sue spalle piomba tutto il peso dell’Enciclopedia.

Lo spettacolo è un pretesto per riflettere in maniera onesta sulla propria indole, invitando il pubblico ad assumersi la propria responsabilità di individuo pensante e cosciente. Un lavoro sulla natura umana e sui suoi piccoli, ma necessari difetti.

Te.Co. – Teatro di Contrabbando Via Diocleziano, 316 – Fuorigrotta (NA) Giorni e Orari: dall’8 al 10 aprile; venerdì e sabato dalle 20:30 | domenica dalle 18:30 Per info e prenotazioni: 334 214 2550 - teatrodicontrabbando@gmail.com - www.teatrodicontrabbando.com Per favorire la partecipazione alle attività del Covo, i Contrabbandieri hanno pensato anche a numerose soluzioni di promozione e abbonamento: ’O BOSS (6 spettacoli Parlesia, 2 Chiddò e 2 Cene con delitto); ’O MAESTRO (4 spettacoli Parlesia, 2 Chiddò); ’O PALO (2 spettacoli Parlesia, 1 Chiddò, 1 Cena). I residenti della zona Flegrea e coloro che acquistano il biglietto dello spettacolo entro il martedì pagano solo 6 euro

articolo pubblicato il: 05/04/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it