torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

spettacolo
"L.A.N.D."

al Teatro Annibal Caro di Civitanova Marche


Daniele Ninarello con L.A.N.D. where is my love?, un lavoro di danza di grande coerenza e chiarezza, arriva sabato 19 marzo al Teatro Annibal Caro per Civitanova Danza tutto l’anno, diciannovesima edizione della rassegna promossa dal Comune di Civitanova Marche, dall’Azienda Teatri di Civitanova e dall’AMAT. Lo spettacolo è proposto grazie al sostegno delle Residenze Marche Spettacolo, progetto promosso da Direzione Generale per lo Spettacolo dal Vivo del MiBACT, Regione Marche e Consorzio Marche Spettacolo/AMAT. sabato 19 marzo.

Torinese, trent’anni appena compiuti, dopo aver frequentato la Rotterdam Dance Academy, Daniele Ninarello prosegue il suo percorso con svariati coreografi internazionali: Bruno Listopad, Felix Ruckert, Barbara Altissimo, Meekers Uitgesprokendans, Virgilio Sieni. Dal 2007 porta avanti una personale ricerca coreografica, presentando le sue creazioni in diversi festival, in Italia e all’estero.

Con L.A.N.D. - progetto vincitore del premio CollaborAction 2014 assegnato da Rete Anticorpi XL - parte dal presupposto che le nostre memorie fisiche generano pensieri, i quali a loro volta generano azioni, nati dalle relazioni tra performers che abitano e contemporaneamente creano una rete di contatti, un luogo in cui il corpo in movimento diventa parte integrante del paesaggio, in un’influenza reciproca tra uomo, movimento e luogo. L’opera del giovane coreografo e danzatore torinese ci porta a immergerci nell’ascolto del nostro corpo, per ridefinirne ed espanderne limiti e margini e misurare e ridurre, attraverso la danza, lo spazio fra noi e gli altri. In questo contesto percettivo, i corpi esplorano le possibili relazioni, lasciando emergere, nell'incontro con gli altri, stupore e meraviglia. Il corpo in movimento diventa strumento sensoriale, parte integrante del paesaggio che cambia e ne è a sua volta trasformato. Si parte dunque dalla consapevolezza che le nostre memorie fisiche generano pensieri, i nostri pensieri generano azioni. Queste azioni svelano luoghi che diventano paesaggi. È in questo contesto di continuo scambio tra ambiente e performer che si cerca e si crea bellezza. Dunque il tentativo diventa quello di svelare il complesso meccanismo di possibili relazioni tra i corpi danzanti, immersi e fautori del comune paesaggio che, al tempo stesso, muta. La polifonia, proposta qui come quadro astratto, si presenta al pubblico come il risultato delle relazioni di questi percorsi di corpi alla ricerca di stupore, creando una polifonia del “coesistere”.

La danza è affidata ad Annamaria Ajmone, Marta Capaccioli, Pieradolfo Ciulli, Daniele Ninarello, Cinzia Sità. Le musiche sono di Adriano De Micco e Stefano Risso, il disegno luci di Cristian Perria . L.A.N.D. where is may love? è una produzione CodedUomo, in coproduzione con Torinodanza festival / Fondazione del Teatro Stabile di Torino, con il sostegno di Le Pacifique, CDC – Grenoble, MosaicoDanza/Festival Interplay.

Biglietto 12 euro, ridotto 8 euro. Informazioni: Teatro Rossini 0733 812936, Teatro Annibal Caro 0733 892101. Inizio spettacolo ore 21.15.

articolo pubblicato il: 16/03/2016

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it